Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:40 METEO:FIRENZE11°15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il figlio di Perisic consola Neymar in lacrime, la stretta di mano poi il commovente abbraccio

Monitor Consiglio venerdì 30 settembre 2022 ore 15:49 Spazio a cura dei gruppi politici del Consiglio regionale della Toscana

La Giunta Pd non ascolta e non rispetta le amministrazioni locali

Elena Meini
Elena Meini

Autorizzando il potenziamento della discarica a Santa Maria a Monte mi sembra di vivere una seconda "Chianni"



FIRENZE — "Sono rimasta sorpresa - afferma Elena Meini, Consigliere regionale della Lega - dalla conclusione dell’iter amministrativo, inerente il progetto di potenziamento dell’impianto di stoccaggio e trattamento rifiuti nel comune di S. Maria a Monte proposto da Ecovip. Una scelta che ricorda quella fatta per la discarica di Chianni e che contrasta in modo palese con le criticità emerse durate l’iter procedurale, in particolare per quanto concerne la conformità urbanistica." 

"Nel marzo scorso ho presentato una mozione - prosegue il Consigliere - in cui riportavo con chiarezza tutte le problematiche ed osservazioni avanzate dall’amministrazione comunale, Arpat, Acque SpA, dal settore autorizzazione rifiuti, dal settore regionale del Genio civile, da cui emergono chiaramente forti criticità al progetto." 

"Nonostante - precisa l'esponente leghista - tutte le puntuali critiche al progetto di potenziamento, che prevede un allargamento delle tipologie di rifiuti da conferire, un incremento quantitativo dei rifiuti pericolosi e non conferibili su base annua, l’ampliamento delle superfici di impianto pari a circa 2000 mq ecc, la Giunta regionale ha deciso di autorizzare la società a procedere, nonostante l’amministrazione comunale abbia ribadito con chiarezza la propria contrarietà. Ma ciò che fa più male, è il fatto che la mia mozione, protocollata a fine marzo scorso, non sia stata neppure discussa, così che il Consiglio regionale non ha potuto esprimere un doveroso parere alla Giunta."

"Come Lega - conclude Elena Meini - abbiamo, dunque, cercato di portare all’attenzione del Consiglio regionale una proposta finalizzata a scongiurare il provvedimento autorizzatorio, consapevoli della contrarietà delle comunità locali e dello stesso Comune interessato. Ma, ancora una volta, l’arroganza della Giunta, a guida PD, ha prevalso rispetto alle volontà palesemente espresse da chi vive ed amministra il territorio in questione."


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno