Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:19 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 29 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il ministro Guido Crosetto canta Bella Ciao alla serata con Fiorello per il Bambino Gesù

Cronaca venerdì 10 novembre 2017 ore 07:42

Madre e figlia uccise dal monossido, le condanne

E’ arrivato a conclusione il processo per la morte delle due musiciste uccise dalle esalazioni di una caldaia in un appartamento del centro di Firenze



FIRENZE — Il tribunale ha condannato due persone per la morte di Ruth Pardo e della figlia Lara D’Angelo, uccise nel sonno la notte del 15 febbraio 2013 per le esalazioni di monossido di carbonio emesse da una caldaia difettosa in un appartamento preso in affitto in via dei Pilastri.

Dovrà scontare tre anni di carcere il manutentore della ditta che gestiva la caldaia, Renzo Mangani, mentre il titolare è stato assolto. Due anni di carcere invece per il proprietario dell’appartamento, Andrea Soldi, e assoluzione per l’amministratore del suo patrimonio immobiliare.

Ruth Pardo aveva 69 anni, la figlia Lara 35.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel capannone c'era marijuana per un profitto di un milione l'anno e 88 lampade alimentate con allaccio abusivo. La droga destinata al nord Europa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità