Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 28 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Migranti: 10 anni di errori, ipocrisie, propaganda e il falso problema delle Ong

Attualità mercoledì 18 marzo 2020 ore 11:50

Mille scuse per uscire e... in bocca al virus!

Le scuse più assurde inventate per uscire nonostante il blocco, da chi dichiara di non essere a conoscenza dell'epidemia a chi 'necessita' di un caffè



FIRENZE — Si sa che in Toscana i burloni hanno la risposta sempre pronta e anche in questo momento di emergenza sanitaria ci sono pure i "furbetti" che escono da casa inventando scuse assurde violando le norme imposte dal decreto Coronavirus, firmato dal presidente del consiglio Giuseppe Conte l'11 marzo. E in questi giorni sono stati molti i controlli effettuati dalle forze dell'ordine per far rispettare il divieto. 

C'è chi in Versilia, fermato dalla municipale, si è giustificato dichiarando di non sapere niente del virus, o la signora che voleva portare a spasso il cane in auto a chilometri di distanza dal suo comune di residenza. Ma anche chi sorpreso a passeggio asseriva di andare a prendere un caffè al bar, quando i bar oramai sono chiusi da una settimana.

In Valdera una persona fermata più volte nel giro della giornata dalla municipale ha sempre detto "sto cercando le sigarette" o quattro che giravano in macchina insieme arrivati da un altro comune "Volevamo andare a dare un'occhiata al supermercato".

O l'operaio che pizzicato nell'Aretino alle tre di notte in auto ha risposto ai carabinieri "sono fuori per lavoro".

E ad una settimana dall'entrata in vigore del decreto tra Prato e Livorno sono state circa 300 le persone denunciate per inosservanza delle prescrizioni.

Ricordiamo che si può uscire solo per prime necessità e non più di una persona a famiglia. Si può uscire di casa per andare a lavoro, fare la spesa, andare dal medico o in farmacia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La vittima è un uomo di 47 anni che aveva appena terminato di giocare una partita di calcetto. Vani i soccorsi. Lascia tre figli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità