Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:45 METEO:FIRENZE21°37°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 14 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Spari contro Trump al comizio in Pennsylvania: caos tra la folla
Spari contro Trump al comizio in Pennsylvania: caos tra la folla

Cultura giovedì 27 aprile 2023 ore 14:30

Partigiano Tempesta, la storia narrata dalla figlia

resistenza
Foto d'archivio

C'era un manoscritto della valigetta del padre, e vi si ricomponevano scampoli di vita, aspirazioni, ideali, echi del tempo di guerra e resistenza



FIRENZE — C'era un manoscritto nella valigetta del babbo. Quando Camilla lo trovò, fu come risucchiata in scampoli di vita, aspirazioni, ideali, echi del tempo di guerra che spesso le erano stati raccontati dalla viva voce di quel padre partigiano. Lui era il Capitano Tempesta.

E proprio Tempesta si intitola la storia ricostruita e narrata da Camilla Ghiotto nel libro edito da Salani presentato oggi nella sala Pegaso di palazzo Strozzi Sacrati, a pochi giorni dall’anniversario della Liberazione, dalla stessa figlia-autrice assieme a Bernard Dika, portavoce del presidente Giani, e allo scrittore Giacomo Mazzariol.

Il volume combina la capacità narrativa all'espressione di una naturale esigenza personale di ricomposizione con il passato in un confronto generazionale che rende omaggio a suo padre partigiano, cercando con sensibilità contemporanea il senso ed il valore delle sue scelte.

Le vicende ricostruite coprono un arco di tempo compreso fra il 1944 e la fine della guerra e restituiscono tutto il senso drammatico di quei giorni e di quello avventuroso degli anni successivi.

Tempesta alla fine del conflitto sente la delusione per ideali che vede immiseriti, diventa per vent’anni “italiano d’Argentina”. Con suo fratello giornalista conosce Borges e incontra Che Guevara al confine con la Bolivia, parlando assieme a lui della Resistenza italiana.

Le pagine riportano eventi passati e tempo presente in un dialogo fra un padre e una figlia, un uomo per niente facile e una giovane donna che vuole affermare la sua personale dimensione: “Leggendo il manoscritto di mio padre - puntualizza Camilla Ghiotto - mi sono resa conto, nella diversità dei tempi e delle esperienze, che la voglia di pensare un mondo diverso e trovare l’ispirazione per cercare di realizzarlo resta il punto che unisce le nostre due storie". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno