Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:07 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»

Attualità giovedì 13 aprile 2023 ore 18:55

Antiche pitture affiorano nella scala segreta

Le pitture rivelate dal restauro alla scala segreta
Le pitture rivelate dal restauro alla scala segreta

Il passaggio era la via di fuga d'emergenza da Palazzo Vecchio per Eleonora di Toledo e Cosimo de' Medici. Riportati alla luce disegni a grottesche



FIRENZE — Il restauro di una scala segreta all'interno di Palazzo Vecchio a Firenze ha rivelato la presenza di pitture 'a grottesche' risalenti all’incirca agli anni di poco successivi alla metà del ‘500, coeve a svariate pitture ubicate in altri ambienti e attribuibili all’artista Marco Marchetti da Faenza. Ne dà notizia l'amministrazione comunale fiorentina che proprio in Palazzo Vecchio, capace di regalare ancora meraviglie sconosciute, ha la sua prestigiosa sede.

Del resto erano tempi rischiosi di congiure e complotti, quelli del Cinquecento fiorentino. Così per Eleonora di Toledo e per Cosimo de' Medici era stata pensata e realizzata all'interno del Palazzo una scala segreta che garantisse loro una via di fuga e di esodo in caso di emergenza, evitando il passaggio nelle scale monumentali.

La scala, ancora inutilizzata, si snoda dal Terrazzo di Saturno al piano terra, e spunta sulla via dei Leoni. Proprio nel corso del suo recupero, durante le operazioni di ‘descialbo’ delle volte e delle pareti per la rimozione accurata di tutti gli strati coprenti l’intonaco antico, i restauratori hanno riportato alla luce le superfici decorate.

I lavori di recupero della scala, a cura dei tecnici del Servizio Belle Arti del Comune di Firenze, sono in corso da alcuni mesi. A questo intervento si aggiunge il restauro delle superfici decorate emerse, in seguito a saggi stratigrafici, durante la riqualificazione della 'scala segreta', e situate nelle voltine a botte delle rampe e nelle volte a crociera dei pianerottoli, e poi nel piano intermedio all'altezza degli uffici che attualmente ospitano l'avvocatura, nelle cui pareti e nel soffitto sono presenti ulteriori grottesche dipinte su legno e tela. 

Queste ultime risultano essere di una mano diversa rispetto a quelle della scala, attribuibili al pittore Marco Marchetti da Faenza, e potrebbero risalire anche ad un’epoca successiva. In molti casi la superficie dell’intonaco è risultata a rischio di distacco, per cui si è reso necessario intervenire preventivamente con azioni di consolidamento e rifacimento della pellicola pittorica. Per questo tipo di interventi è opportuno l’utilizzo di strumentazione specializzata, da parte di restauratori professionisti, compreso strumenti a laser per la pulitura.

Al termine dell'intervento la scala ritroverà la sua originaria vocazione, e sarà integrata nel sistema di esodo dal Palazzo per implementare la sicurezza degli uffici. L’investimento complessivo è di circa 150mila euro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna, che era alla guida dell'auto finita fuori strada, è riuscita ad aggrapparsi ad un albero ed ha aspettato l'arrivo dei soccorritori
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca