Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:46 METEO:FIRENZE23°35°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 16 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«L'Economia», come funziona la nuova app del Corriere: l’assistente virtuale e oltre 30 mila contenuti
«L'Economia», come funziona la nuova app del Corriere: l’assistente virtuale e oltre 30 mila contenuti

Lavoro sabato 19 febbraio 2022 ore 17:00

Presidio contro incidenti e morti sul lavoro

Foto da Facebook

Davanti alla sede Inail di Firenze i sindacati di base della Toscana hanno aperto una 60 giorni di mobilitazione sulla sicurezza sul lavoro



FIRENZE — Un presidio contro le morti sul lavoro si è tenuto oggi davanti alla sede Inail di Firenze, ad organizzarlo è stato il coordinamento Ogni giorno è il primo Maggio. Del coordinamento fanno parte i sindacati di base della Toscana, movimenti e collettivi di sinistra.

Nel 2021 le denunce di infortunio presentate all'Inail sono state 448.110 e sono morti 1404 lavoratori per infortuni sul lavoro, con un aumento del 18% rispetto all’anno 2020, sono i dati forniti dai manifestanti.

"Teniamo presente - recita una nota del coordinamento - che molte categorie di lavoratori non sono assicurati e sono costretti al lavoro nero e non vengono rilevati; a queste vittime vanno aggiunti i lavoratori morti per Covid-19 a causa della mancanza di misure sanitarie e protocolli di sicurezza adeguati. Vanno aggiunte le morti per malattie professionali, molte delle quali si manifestano dopo anni come quelle causate da sostanze nocive, come l’amianto e altri veleni, che colpiscono nel silenzio e nell'isolamento".
"Il Governo Draghi - prosegue la nota - fa finta di indignarsi ma parallelamente consente lo sfruttamento dei lavoratori con contratti sempre più al ribasso, con il lavoro a nero, con l’età pensionabile oltre la aspettativa di vita media dei lavoratori, con regole e controlli inadeguati, con il ribasso di appalti e subappalti, con la precarietà e persino mettendo i giovani a rischio nella indegna alternanza scuola lavoro".

Con questa manifestazione i sindacati hanno aperto due mesi di lotta "che ci vedranno impegnati anche il 7 Marzo per la strage di Viareggio, l'8 Marzo per la solidarietà alle donne, il 19 Marzo per un dibattito sulla sicurezza sul lavoro, il 26 Marzo per la manifestazione dei lavoratori della ex Gkn" conclude la nota.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno