Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:40 METEO:FIRENZE11°13°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 10 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il figlio di Perisic consola Neymar in lacrime, la stretta di mano poi il commovente abbraccio

Monitor Consiglio lunedì 03 ottobre 2022 ore 17:02 Spazio a cura dei gruppi politici del Consiglio regionale della Toscana

Rider morto "Eleviamo al massimo i livelli di sicurezza personale di chi lavora”

Giovanni Galli e Federico Bussolin
Giovanni Galli e Federico Bussolin

​“Il rider deceduto a Firenze allunga purtroppo la triste lista dei morti sul lavoro: occorre prendere finalmente atto della gravità del problema ed agire di conseguenza. Non si accendano però i riflettori solo quando avvengono questi tragici fatti.”



FIRENZE — “Il gravissimo fenomeno delle morti sul lavoro - affermano Giovanni Galli e Federico Bussolin, rispettivamente Consigliere regionale e comunale della Lega - ha fatto, purtroppo, una nuova vittima a Firenze, dove un giovane rider ha perso la vita mentre stava facendo una classica consegna.” 

“E’ fondamentale, dunque - proseguono i Consiglieri - che il tema della sicurezza sul lavoro debba essere affrontato con la massima determinazione ed urgenza e tale questione non deve richiamare le coscienze di tutti solo nei giorni successivi al drammatico episodio, per poi, colpevolmente, essere completamente dimenticata, aspettando la prossima vittima.”

“E’ compito delle Istituzioni - precisano gli esponenti leghisti - ognuno a seconda delle proprie competenze, attivarsi, dunque, al massimo per fronteggiare questa vera e propria emergenza che, ahimè, è quasi quotidiana.” 

“Certo, poi - sottolineano i rappresentanti della Lega - vi sono delle categorie di lavoratori (come, appunto, i rider) che hanno davvero poche tutele e quindi la cosa, se possibile, è ancora più rilevante.” 

“Insomma - concludono Giovanni Galli e Federico Bussolin - per favore, non spegniamo i riflettori troppo velocemente su vicende che, invece, dovrebbero essere costantemente attenzionate, puntando, realmente, ad elevare al massimo i livelli di sicurezza personale di chi lavora.”


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno