Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 23:48 METEO:FIRENZE13°23°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 24 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cagliari-Fiorentina, stadio in piedi per omaggio a Ranieri che si commuove

Attualità lunedì 13 novembre 2023 ore 21:10

Vendemmia crolla la produzione, giù del 35%

Dalla Toscana si alza l'allarme e per il vino si profila anche la richiesta dello stato di calamità. Troppa pioggia e peronospora le cause



FIRENZE — La fine della vendemmia ufficializza un calo della produzione di oltre il 35% e per questo la richiesta è lo stato di calamità. Ad affermarlo Fedagripesca Toscana che ha inviato una lettera alla Regione Toscana a nome del presidente Fabrizio Tistarelli, affermando che le “piogge intense e prolungate del periodo di Maggio e Giugno di quest'anno hanno favorito la diffusione della peronospora su tutta la Penisola. In Toscana il danno è stato ingente”. Il danno, si sottolinea ancora nella lettera, “ha colpito in primis i produttori agricoli”.

Adesso, aggiunge il vicepresidente di Fedagripesca Confcooperative Toscana Ritano Baragli –"sono le cantine a pagare il prezzo più alto. Il momento non è facile: da un lato il calo del consumo del vino, dall'altro lato le piogge hanno innescato una situazione difficile”.

“La cooperazione agricola – si legge ancora nella lettera - continua a svolgere la sua funzione sociale ricevendo meno prodotto e sostenendo costi di gestione maggiori, dovuti all’aumento di tutti i mezzi tecnici. Per questo motivo siamo a chiedere di ricorrere alla richiesta di declaratoria di stato di calamità che possa mettere a disposizione della cooperazione risorse fondamentali per la propria continuità operativa. Servono risorse, serve un intervento diretto da parte delle istituzioni”, il commento di Baragli.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno