Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 06 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Nel bunker segreto dei droni: così gli ucraini li armano e li adattano per la guerra

Cronaca lunedì 05 ottobre 2020 ore 12:37

Incidenti con fuga, caccia ai pirati nella notte

Entrambe le auto coinvolte sono risultate prive dell'assicurazione, la polizia municipale ha rintracciato un automobilista ed è a caccia del secondo



FIRENZE — Sabato notte le pattuglie della municipale sono intervenute su due incidenti con fuga denunciando uno dei conducenti e risalendo all’identità dell’altro al momento irreperibile.

Il primo incidente è accaduto intorno alle 23 in via del Fosso Macinante quando un furgone ha speronato una Fiat Panda dandosi poi alla fuga. Il conducente dell’auto si è messo all’inseguimento chiamando la centrale operativa ed aggiornandola sul percorso. Il furgone è stato rintracciato in via della Villa Demidoff. Alla guida un cittadino marocchino di 33 anni, in regola con le norme sull’immigrazione, ma senza patente di guida e assicurazione del veicolo oltre ad un evidente stato di ebbrezza. Accompagnato al comando, l’uomo ha rifiutato di sottoporsi all’etilometro. Per lui è scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza con rifiuto di sottoporsi al test oltre alle multe per guida senza patente, mancanza di assicurazione e per essersi allontanato dopo l’incidente senza lasciare i dati all’altro conducente, per fortuna illeso. Il furgone è stato sequestrato. Da ulteriori controlli è emerso che era noto alle forze dell’ordine e a suo carico risulta un ordine di rintraccio da parte delle Questura.

Il secondo incidente, anche questo solo con danni, è accaduto nella zona di via Pratese al confine con Sesto Fiorentino. Il conducente di un' Alfa 147 ha perso il controllo dell’auto, probabilmente per la velocità elevata, uscendo di strada: nella sua folle corsa ha abbattuto alcuni pali della segnaletica e urtato il cordolo che delimita la carreggiata provocando così lo scoppio dei due penumatici lato destro. Il conducente, invece di rimanere sul posto e chiamare i soccorsi, si è dato alla fuga con l’auto malgrado i gravi danni riportati. 

Quando la municipale è arrivata sul posto ha trovato solo le tracce dell’incidente e parte del paraurti anteriore di un'auto di colore grigio con dei numeri seriali. Proprio questi numeri hanno permesso agli agenti di identificare marca e modello dell’auto, Alfa Romeo 147. A questo punto la pattuglia si è messa in cerca dell’auto nei parcheggi e aree di sosta vicine, ipotizzando che dati i forti danni non potesse essersi allontanata molto. E così hanno rintracciato la vettura in sosta tra altre auto nel parcheggio a libero accesso di un’attività di somministrazione non distante dal luogo dell’incidente. Il mezzo, oltre ad essere del colore e del modello ipotizzato, presentava danni compatibili con la dinamica dell’incidente e risultava mancante proprio del pezzo di paraurti trovato sul posto. Da accertamenti è emerso che l’auto, intestata a un cittadino cinese residente a Sesto Fiorentino, era senza assicurazione. Contattati i colleghi, l’uomo è risultato irreperibile. L’auto è stata sequestrata mentre continuano le indagini per rintracciare il conducente.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dramma sui binari nel Fiorentino, dove una donna è morta dopo essere stata travolta da un convoglio. Circolazione ferroviaria bloccata per ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Monitor Consiglio

Cronaca

Cronaca