Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:17 METEO:FIRENZE10°15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 04 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Com'è andare in bicicletta a Milano? Il nostro giro tra ciclabili, interruzioni, auto in sosta, pavé e cantieri

Cronaca mercoledì 14 febbraio 2018 ore 09:15

Contraffazione di lusso, arrivano le condanne

Prime sentenze per due dei sette pellettieri indagati nell'inchiesta sui falsi d'alta moda realizzati in Toscana. Giro d'affari per milioni di euro



FIRENZE — L'avvio dell'inchiesta risale al giugno dello scorso anno quando la guardia di finanza scoprì il vasto giro di contraffazione di prodotti di alta moda messi sul mercato a prezzi di gran lunga inferiori a quelli degli originali. Sette gli artigiani pellettieri finiti ai domiciliari. 

Ora il giudice Paola Belsito del Tribunale di Firenze ha condannato con rito abbreviato due degli indagati a due anni e quattro mesi di reclusione, oltre che al pagamento di un'ammenda di duemila euro. Stessa pena patteggiata anche da un terzo indagato, mentre gli altri artigiani coinvolti, tutti incensurati, hanno chiesto 'la messa alla prova' in lavori socialmente utili che dovranno svolgere in associazioni no profit. Tutti hanno già risarcito le aziende danneggiate. Per loro l'udienza è fissata il 13 marzo. 

I pezzi contraffatti riportavano i marchi di griffe dell'alta moda come Hermes, Louis Vuitton, Chanel, Gucci, Balenciaga, Prada, Cavalli e Celine ed erano difficilissimi da distinguere rispetto agli originali. Oltre 147mila i pezzi messi sotto sequestro per milioni di euro di valore. La finanza, peraltro, ha anche scoperto uno showroom allestito a Milano in un condominio dove vivono volti noti della televisione e del mondo dello spettacolo. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno