Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE19°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 16 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Canarie: terremoto di magnitudo 4,5 provoca nuovo fiume di lava, altri 300 evacuati

Attualità venerdì 06 dicembre 2019 ore 14:25

Operata con la realtà virtuale e dimessa in 24 ore

E' il primo intervento effettuato in Italia con la metodica della visualizzazione olografica, l'operazione è stata eseguita all'ospedale di Torregalli



FIRENZE — Sta bene, cammina e per i medici può essere già dimessa oggi la paziente che ieri mattina all'ospedale San Giovanni di Dio è stata operata durante un intervento mini invasivo di protesi all'anca con la tecnica Mixed Reality (vedere articoli collegati).

Per la prima volta in Italia l'operazione con il supporto della realtà virtuale è stata attuata ieri al San Giovanni di Dio attraverso una visualizzazione olografica che consente di ampliare le capacità chirurgiche fino a ottenere una corrispondenza millimetrica al segmento osseo che si sta operando.

Soddisfatto il dottor Ferdinando Del Prete, direttore di ortopedia e traumatologia dell'ospedale San Giovanni di Dio, che ieri ha condotto l’operazione, insieme alla sua equipe, composta da Giuliano Ricci, anestesista, Paolo Boninsegni, responsabile Anestesia e Rianimazione, Michele Mancini e Pier Paolo Ciprini, ortopedici e Marilena Paoli, ferrista.

Si parte da una pianificazione in 3D derivante dalla TAC che ricostruisce il quadro iniziale. Successivamente attraverso un software la pianificazione viene trasformata in un ologramma, una immagine che sembra fluttuare nell'aria e che permette al chirurgo di visualizzare l'anca pianificata in dimensioni tridimensionali corrispondenti alle dimensioni reali, così da poterle riprodurre nel campo operatorio. “Si ha praticamente la visualizzazione immediata di tutti parametri che si devono rispettare e la possibilità di adattare la visualizzazione a quello che si sta facendo. Noi l'abbiamo utilizzato per la protesi d'anca ma il sistema può essere utilizzato per qualsiasi protesi” ha spiegato Del Prete.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il terribile incidente è avvenuto tra un'auto e una bicicletta. I medici hanno tentato di rianimare la donna ma per lei non c'è stato niente da fare
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS