Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:45 METEO:FIRENZE20°33°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 17 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Euro2020, paracadutista sullo stadio prima di Germania-Francia: urta un cavo e rischia finire sulle tribune

Cronaca martedì 11 luglio 2017 ore 14:58

C'è una bomba inesplosa, evacuati in sessanta

Gli artificieri dell'Esercito hanno fatto brillare un ordigno da cento libbre risalente alla Seconda Guerra Mondiale trovato in località Barco



FIRENZUOLA — Sono stati costretti a uscire dalle proprie case i sessanta residenti che abitano nei dintorni della zona in cui è stata ritrovata la bomba sganciata durante il secondo conflitto mondiale da un aereo statunitense. Già dalle 8.30 di stamattina sono iniziate le operazioni di chiusura della strada provinciale 503 del Passo del Gioco. Tra i sessanta evacuati c'erano anche due persone disabili che sono state accompagnate nella struttura di Moscheta. Tanti, in realtà, erano già fuori per lavoro. 

Al despolettamento della bomba, operazione molto delicata, ci hanno pensato gli artificieri dell'Esercito del Reggimento Genio Ferrovieri di Castel Maggiore. A presidiare la zona c'erano anche i carabinieri, insieme alla protezione civile, ai vigili del fuoco al corpo militare della Croce Rossa e alla polizia municipale di Firenzuola. 

Ci sono volute alcune ore prima che la situazione tornasse alla normalità. L'operazione si è conclusa alle 12.23, ora a cui sono state riaperte le strade. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Stava passeggiando quando il pezzo di intonaco l'ha travolta. La donna si trova in gravi condizioni ricoverata all'ospedale di Livorno
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità