Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE10°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tensione al corteo no Green pass di Milano, la protesta non si ferma e partono le cariche della polizia

Cronaca mercoledì 13 ottobre 2021 ore 20:40

E' una donna il pirata che ha investito Benigno

la vittima, Massimo Benigno
la vittima, Massimo Benigno

La giovane ha 31 anni e abita ad Agliana. Ha confessato. E' accusata di omicidio stradale ma sostiene che la vittima era già a terra



CAMPI BISENZIO — Dopo poco più di 48 ore di indagini i carabinieri hanno identificato il pirata della strada che, nella notte fra domenica e lunedì, ha investito Massimo Benigno, 48 anni, in via Chiella, per poi fuggire senza fermarsi nè chiamare i soccorsi: si tratta di una donna di 31 anni, residente ad Agliana, nel pistoiese. Ha confessato sia l'investimento che la fuga sostenendo però che l'uomo si trovasse già a terra quando l'auto l'ha travolto.

Il corpo di Benigno fu ritrovato senza vita intorno alle 4 del mattino di lunedì da un passante. I carabinieri accorsi sul posto hanno rinvenuto sull'asfalto, vicino al cadavere, alcuni pezzi di plastica e i segni di una brusca sterzata, elementi che hanno contribuito, insieme alle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza installate nella zona, a individuare l'auto dell'investimento e poi la giovane donna alla guida.

I carabinieri si sono quindi presentati alla porta della 31enne e poi l'hanno portata davanti alla pm che coordina le indagini per l'interrogatorio. Nel giro di qualche domanda, la donna ha reso ampia confessione, sostenendo però di non essersi accorta in tempo della presenza di Massimo Benigno in via Chiella perchè l'uomo era già a terra. Una ricostruzione che peraltro collima con le prime conclusioni dei medici legali che hanno esaminato il corpo della vittima. La donna ha raccontato che, dopo l'investimento, si è allontanata senza avvisare nessuno perchè in preda al panico. Adesso deve rispondere delle accuse di tentato omicidio e di omissione di soccorso.

Via Chiella è una strada scarsamente illuminata. Massimo Benigno abitava nelle vicinanze insieme alla madre anziana.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un'altra morte sul lavoro in Toscana, la 28ma del 2021. Si tratta di un operaio di una ditta di materiali edili. Rimasta ferita anche un'altra persona
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Don Andrea Pio Cristiani

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca