Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE21°37°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 29 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella: «Il vaccino è un dovere morale e civico»

Cronaca lunedì 11 novembre 2019 ore 07:31

Attentato Iraq, Livorno vicina ai suoi militari

Tantissimi messaggi di sostegno e solidarietà ai soldati feriti nell'esplosione a Kirkuk. Due sono para del Col Moschin che ha sede a Livorno



LIVORNO — Livorno è vicina ai suoi militari. Due dei cinque feriti nell'attentato avvenuto ieri a Kirkuk, uno dei quali fiorentino, fanno parte del nono reggimento d'assalto Col Moschin, reparto incursori delle forze speciali dell'esercito che ha sede proprio nella città labronica.

Sono entrambi ricoverati all'ospedale di Baghdad, assieme agli altri tre militari italiani dei reparti speciali della Marina, rimasti coinvolti nell'esplosione di un ordigno rudimentale avvenuto al passaggio del loro convoglio durante una operazione di addestramento in azione di reparti speciali curdi, impegnati nella lotta contro i militanti dell'Isis.

Tutti i militari feriti hanno una lunga esperienza di missioni all'estero e la squadra italiana era composta da professionisti delle forze speciali, in sostanza il top delle nostre forze armate.

Immediati i messaggi di sostegno e solidarietà da parte dei massimi vertici istituzionali, dal presidente Mattarella a Conte al ministro Guerini.

E sono tantissimi i messaggi di appoggio arrivati in queste ore ai "suoi" militari da Livorno, dal mondo della politica e da molti cittadini.

Il Col Moschin ha infatti il suo comando proprio a Livorno, alla caserma Vannucci e una base di addestramento alla foce dell'Arno, lato San Rossore.

Il Sindaco Luca Salvetti e l'Amministrazione Comunale hanno espresso" vicinanza ai militari italiani rimasti vittime di un attacco avvenuto ieri durante una missione in Iraq". 

"Questa mattina il Sindaco Salvetti ha telefonato al Generale Ivan Caruso, comandante del Comando delle Forze Speciali dell'Esercito, il cui quartier generale si trova a Pisa all'interno della caserma “Gamerra”, sede anche del Centro addestramento paracadutismo. Il Sindaco si è informato sulle condizioni dei militari feriti comunicando al Generale la presenza morale dell'intera città di Livorno ed offrendo appoggio e sostegno da parte sua e della Giunta."

Due dei militari feriti, di cui uno in maniera grave, sono di stanza a Livorno.

“Esprimo la mia solidarietà e quella del Gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle ai militari feriti in Iraq. Due dei feriti si sono formati a Pisa, alla caserma ‘Gamerra’ di via Gello e prestano servizio al IX Reggimento d'assalto Col Moschin a Livorno. A questi cinque ragazzi va la nostra vicinanza e il nostro affetto anche per la fase di recupero che affronteranno dopo questo grave incidente. A tutti gli altri militari, uomini e donne che con quotidiano impegno e sacrificio prestano la loro opera per garantire la pace in territori lontani, va invece la nostra gratitudine e il nostro rispetto. Siamo orgogliosi di voi", ha detto Irene Galletti, Consigliera regionale MoVimento 5 Stelle.

"Non smetteremo mai di essere grati ai nostri militari che con grande coraggio e professionalità, ogni giorno sono in prima linea per difendere la pace e la libertà nei paesi devastati dal terrorismo", ha detto il gruppo consiliare della Lega.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il cluster è scoppiato nel Chianti dopo i festeggiamenti di un matrimonio. Decine di persone in quarantena. A renderlo noto il sindaco Baroncelli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità