Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:19 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 31 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Cospito, Donzelli (FdI): «La sinistra sta con lo Stato o con terroristi?». E in Aula scoppia il caos

Attualità lunedì 22 maggio 2017 ore 16:51

"Nessun falso tra le opere a Palazzo Ducale"

Modigliani, "Nudo disteso"

Rudy Chiappini, del comitato di direzione della mostra di Modigliani, risponde al critico Carlo Pepi: "Affermazioni pretestuose e infondate"



GENOVA — Da un lato il critico d'arte Carlo Pepi getta dubbi sull'autenticità di 13 opere esposte a Palazzo Ducale e invita gli esperti a verificarne l'autenticità (vedi articoli correlati), dall'altro la direzione della mostra che rispedisce al mittente quelle che, nelle parole del membro del comitato di direzione Rudy Chiappini sono "Affermazioni infondate, strumentali e pretestuose". 

Dunque riflettori puntati sull'esposizione inaugurata a Genova 2 mesi fa e dedicata a Modigliani. 

"Non conosco Carlo Pepi - dice Chiappini- che pure viene definito un grande esperto di Modigliani e non mi risultano sue pubblicazioni scientifiche e mostre curate sul grande livornese. So solo che ha avuto divergenze su alcune opere con gli Archivi e vedo che basa il suo giudizio su semplici intuizioni tutte sue, fatte oltretutto basandosi sulla riproduzione in catalogo. Parla di falsi ma poi ammorbidisce il tono e invita alla verifica". 

Chiappini non ci sta e assicura l'autenticità delle opere esposte a palazzo Ducale. 

Tra queste il  Nudo disteso, già esposto in grandi occasioni anche a Bonn e il ritratto di Chaim Soutine esposto a Pisa nel 2014 e a Torino nel 2015 in due mostre curate dal Centre Pompidou. "Non hanno suscitato alcuna riserva - commenta Chiappini- eppure Pepi è toscano, a Pisa avrebbe potuto andare a vederlo".

Chiappini rispedisce quindi al mittente le accuse mosse dal critico pisano: "Sono assolutamente infondate e anche strumentali, visto che escono a due mesi dall'inaugurazione della mostra e direi anche nell'imminenza delle elezioni. Tutte le opere esposte sono originali e le accuse pretestuose e infondate. Quindi  - conclude Chiappini- ci sarebbero tutti i termini della querela e anche di una richiesta da parte degli organizzatori di risarcimento per danno di immagine".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per soccorrere il 53enne era stato attivato anche l'elicottero Pegaso. Tutto inutile, per lui non c'è stato nulla da fare. Indagano i carabinieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Monitor Consiglio

Monitor Consiglio

Monitor Consiglio