Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE10°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lite Conte-Lautaro, il finto match di boxe ad Appiano

Cronaca lunedì 10 settembre 2018 ore 00:10

Livorno ricorda le vittime con una fiaccolata

Un momento della fiaccolata

Mille persone sono scese in strada per ricordare le vittime della terribile alluvione di un anno fa con una lunga fiaccolata sul lungomare



LIVORNO — Commozione e ricordo, ma anche un modo di testimoniare la voglia di rinascere e lo spirito di una città che non ha mollato un attimo dopo i tragici eventi alluvionali di un anno fa.

E anche per sottolineare che la collaborazione istituzionale, tra Regione Toscana e Comune di Livorno, assieme alle Protezione civile nazionale, a tutte le forze dell'ordine e del volontariato e ai soggetti che si sono occupati dell'emergenza prima e della ricostruzione poi, ha dato i suoi frutti, "Con l'85 per cento degli interventi eseguiti", ha detto il presidente della Regione Enrico Rossi.

Anche per questo la fiaccolata in ricordo delle vittime, culmine di una intensa due giorni di iniziative, è stata aperta dai gonfaloni di Regione e Comune, proprio con il presidente Rossi e il sindaco Filippo Nogarin che hanno camminato per un lungo tratto fianco a fianco nel tratto da Barriera Margherita a Rotonda d'Ardenza, assieme a centinaia di cittadini che ancora una volta hanno fatto sentire la loro presenza e il loro attaccamento a Livorno.

Presenti, tra gli altri, anche il sottosegretario all'ambiente Salvatore Micillo, il capo del dipartimento della protezione civile Angelo Borrelli, i sindaci di Rosignano e Collesalvetti Alessandro Franchi e Lorenzo Bacci, il consigliere regionale Pd Francesco Gazzetti, il senatore M5s Gregorio Del Falco e il deputato Pd Andrea Romano.

Momenti di commozione all'Ardenza, quando sul palco allestito per l'esibizione di alcuni artisti locali, sono saliti i cosiddetti "Bimbi motosi", ragazzi che hanno spalato il fango nelle ore immediatamente successive al disastro e che, assieme a tantissime altre realtà cittadine, hanno contribuito alla raccolta fondi.


Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Regione ha predisposto un calendario che prevede, dal 12 al 15 Maggio, l'apertura graduale delle agende. Ma scarseggiano i posti per i sessantenni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Franco Bonciani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Sport