Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 16 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, la movida di piazza Euclide: centinaia di ragazzini senza mascherina

Cronaca sabato 04 agosto 2018 ore 12:56

Il gazebo di Agedo e Arcigay gettato nel canale

Il gazebo di Agedo a Effetto Venezia (foto fb "Agedo Toscana Livorno")

La sezione livornese dell'associazione dei parenti di persone Lgbt denuncia l'episodio: "Impossibile sia stato il vento, è un atto di intolleranza"



LIVORNO — "Siamo convinti si sia trattato di un atto vandalico di intolleranza". E' quanto afferma in una nota la sezione livornese di Agedo, l'associazione costituita da genitori, parenti e amici di uomini e donne omosessuali, bisessuali e transessuali.

Il banchetto, che ospita anche materiale dell'Arcigay, era montato nel villaggio solidarietà di Effetto Venezia, sugli scali del Refugio. 

Gli attivisti di Agedo si sono accorti di quanto accaduto ieri sera, intorno alle 19, quando sono andati a riprendere le loro attività in occasione della manifestazione livornese. Quando sono arrivati sul posto il gazebo era nel fosso sottostante, adagiato sopra un'imbarcazione. 

"Non vogliamo lanciare accuse a vuoto - dice la presidente di Agedo Livorno Rita Rabuzzi - ma siamo convinti si sia trattato di un atto vandalico di intolleranza verso un obiettivo sensibile". 

La presidente spiega che il gazebo era stato lasciato "Abbassato, legato e annodato a quattro taniche di acqua: impossibile che il vento sia stato capace di sciogliere i nodi".

"Non è il primo atto di intolleranza che subiamo e non abbiamo paura - aggiunge Rabuzzi - ma non possiamo non constatare un deciso peggioramento delle condizioni di convivenza civile nel nostro Paese, del quale le persone Lgbt non possono che essere purtroppo tra quelle maggiormente interessate. Ci dispiace che questo possa essere percepito anche in un contesto come Effetto Venezia; noi ci siamo per restare, per difendere i nostri figli e figlie soprattutto quando ne hanno più bisogno".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il conducente ha chiesto di indossare la mascherina e lui ha reagito con una testata. L'episodio è accaduto a bordo di un autobus del trasporto locale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità