Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 29 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, tensioni al corteo anarchico per Alfredo Cospito: ferito un poliziotto

Attualità giovedì 30 giugno 2016 ore 08:30

Nogarin licenzia il direttore del Comune

La lettera di licenziamento a Sandra Maltinti è arrivata ieri sera dopo che il direttore aveva accusato la politica di "Gravi ingerenze"



LIVORNO — "Devo rilevare - ha scritto il sindaco nell'atto protocollato - che il comportamento tenuto dal direttore rappresenta un fatto di una gravità tanto rilevante da giustificare la revoca dell'incarico e il recesso dell'amministrazione dal contratto di lavoro".

Nelle due pagine scritte da Nogarin, con le quali motiva la scelta del licenziamento si legge anche che "La gravità delle dichiarazioni rese durante i lavori della prima commissione consiliare hanno definitivamente compromesso il rapporto fiduciario che deve necessariamente legare il direttore generale al sindaco”. 

Il licenziamento è con effetto immediato e senza preavviso e il direttore avrà cinque giorni di tempo per fare le sue controdeduzioni.

La reazione di Nogarin alle parole espresse da Sandra Maltinti di fronte alla prima commissione consiliare, dove aveva parlato di "Ingerenze della politica", "Clima di terrore in Comune", "Confusione tra indirizzo politico e gestione amministrativa", di fatto rendendo pubblica una guerra che andava avanti sottotraccia da mesi, non si era fatta attendere e già nel primo pomeriggio il primo cittadino si era detto "Sbalordito" parlando di "Monologo fuori luogo e preconfezionato ad arte". "Tutto senza fare riferimenti a fatti specifici e senza chiedere un confronto col sottoscritto".

La relazione di fronte alla commissione di Sandra Maltinti stamani finirà in Procura, su input della presidente Monica Ria ( Pd ):"Vista la gravità delle cose affermate - ha spiegato - riteniamo opportuno segnalare i fatti alle autorità competenti".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno