Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 10°13° 
Domani 10°14° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 07 dicembre 2019

Cronaca mercoledì 03 luglio 2019 ore 15:15

Sangue, donazione collettiva per le fiamme gialle

​Sono circa 40 i rappresentanti della guardia di finanza che in questi giorni si presenteranno nei centri trasfusionali di Livorno, Piombino e Cecina



LIVORNO — Sono circa 40 i rappresentanti della guardia di finanza che in questi giorni si presenteranno nei centri trasfusionali di Livorno, Piombino e Cecina per effettuare una donazione collettiva. L’evento è stato organizzato in collaborazione con Avis in occasione della ricorrenza annuale della fondazione del Corpo.

"Negli ospedali il sangue è una necessità quotidiana – ammette Silvia Ceretelli, responsabile del Trasfusionale di Livorno – con ripercussioni immediate e importanti non solo sugli interventi chirurgici, ma anche sulle attività di pronto soccorso, le terapie oncologiche, le anemie di carattere medico, i trapianti e tanti altri aspetti. Per questo accogliamo con favore qualsiasi iniziativa che possa tenere alta l’attenzione e sensibilizzare alla tematica della donazione. Oggi poi questo gesto è ancora più importante e gradito perché in estate si assiste ad un calo fisiologico del numero di donazioni.

Il centro trasfusionale di Livorno rimane aperto tutti i giorni con orario 7.30 -12 dal lunedì al sabato con due domeniche al mese di apertura straordinaria: le prossime sono previste per domenica prossima 7 luglio e il 21 di questo mese. Per aderire alla donazione è sempre consigliabile prenotare tramite le associazioni di volontariato oppure direttamente chiamando il centro trasfusionale allo 0586-223.253 dalle 11.30 alle 13.

In provincia di Livorno si può donare anche a Cecina (prenotazioni telefoniche al numero 0586-614.284 da lunedì a sabato ore 12.00 -13.00) a Piombino (prenotazioni telefoniche al numero 0565- 67.241 da lunedì a sabato ore 10.00 -12.30) e Portoferraio (prenotazioni telefoniche al numero 0565 926.719 da lunedì a sabato ore 11.00 - 13.00)

Chi può donare. Donatore può essere chiunque, uomo o donna, di età compresa tra i 18 e i 65 anni in condizioni di buona salute e con un peso superiore ai 50 chilogrammi. Tutti i lavoratori dipendenti hanno diritto alla giornata di riposo retribuita. Chi dona per la prima volta (aspirante donatore) può farlo esclusivamente dopo aver effettuato un colloquio preventivo con i medici ed esami di controllo pre-donazione. La cosiddetta “donazione differita” ha lo scopo di aumentare la sicurezza trasfusionale per i pazienti e tutelare la salute del cittadino. Per donare non è necessario essere digiuni, ma anzi è consigliata una colazione seppur leggera e senza consumo di latticini.

Sul sito della Azienda USL Toscana nord ovest nella sezione “Come fare per” sono riportate le risposte alle domande più frequenti sull’argomento e indicazioni sul centro trasfusionale più vicino.



Tag

Salvini: «Denunciato da Carola Rackete. E noi la contro-denunciamo»

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Cronaca