Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:47 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 07 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Turchia, il terremoto apre delle voragini in strada: auto inghiottite

Attualità giovedì 02 marzo 2017 ore 14:43

Agitazioni in vista del G7 a Lucca

Ad aprile arriveranno a Lucca i ministri degli esteri di Francia, Germania, Italia, Giappone, Canada, Regno Unito e Stati Uniti d'America



LUCCA — Il coordinamento cittadino C'è chi dice no - Lucca si è riunito per mettere in piedi momenti di critica e di antagonismo in vista del G7 dei ministri degli esteri. Il nome scelto per questo nuovo soggetto è Lucca contro il G7. Il G7 dei ministri degli esteri è in programma lunedì 10 e martedì 11 aprile.

I militanti lo hanno scritto chiaro su Fb "i padroni del mondo non sono benvenuti". Poi è stato creato un evento intitolato Vostre le guerre, nostri i morti per radunare più persone possibili per protestare contro i ministri degli esteri dei sette paesi, in arrivo a Lucca tra poche settimane.

"I ministri degli esteri - hanno scritto su Fb gli esponenti del coordinamento - dei sette paesi più ricchi e potenti del mondo (Francia, Germania, Italia, Giappone, Canada, Regno Unito e Stati Uniti d'America) si riuniranno a Lucca il 10 e l'11 Aprile, Lucca non li vuole!".

"Fermiamo i padroni del mondo - hanno ripreso - che distruggono il nostro futuro, fomentano guerre per la ricchezza di pochi, aumentano le spese militari a danno dei nostri diritti, distruggono popoli e provocano esodi di massa".

Queste le manifestazioni di protesta annunciate: "Lunedì 10 aprile alle 16 concentramento in piazzale Don Baronic (Lucca) per un corteo che si snoderà per il centro storico per manifestare tutta la nostra opposizione al G7, alla NATO, all’Unione Europea, alle loro guerre e alle loro crisi che siamo stanchi di subire e di pagare.
Il corteo verrà anticipato sabato 8 e domenica 9 da due giornate di dibattito e formazione sui temi di guerra e migrazione, con un accento sulle lotte sociali dei migranti e di chi combatte contro le basi Nato nel nostro territorio".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Originaria di Milano, in Toscana aveva svolto gran parte della sua carriera. Giallo sulla sua morte, gli investigatori non escludono alcuna ipotesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca