Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 16 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Novak Djokovic all'aeroporto di Melbourne: il tennista lascia l'Australia

Lavoro sabato 04 ottobre 2014 ore 18:26

Mansi appoggia Renzi sul lavoro, non sul Tfr

La vicepresidente di Confindustria plaude al decisionismo del premier e definisce "uno scoglio" l'articolo 18. Sul Tfr in busta paga però, frena



FIRENZE — Anticipare il 50% del trattamento di fine rapporto in busta paga significa togliere liquidità alle piccole imprese. Parola di Antonella Mansi, ex presidente della Fondazione Mps e vicepresidente di Confindustria, che su questo punto del programma di riforme ipotizzato da Renzi, si schiera a fianco di Giorgio Squinzi, che nei giorni scorsi aveva bocciato l'ipotesi di un anticipo dell'ex liquidazione. 

"La liquidità è un grande tema già oggi - ha detto Mansi, a margine di una tavola rotonda organizzata a Firenze - Creare un ulteriore aggravamento di questa situazione in qualche modo castra le nostre possibilità di puntare su una ripresa solida che è quello di cui il nostro Paese ha bisogno".
Tradotto: senza liquidità di cassa le imprese, in particolare quelle più piccole, rischiano il collasso. 

"Se vogliamo veramente fare un ragionamento che volga alla crescita - ha proseguito Mansi - dobbiamo consentire al nostro sistema produttivo e al sistema economico nel suo complesso di fare il proprio lavoro".
E cioè limare gli ostacoli burocratici e contrattuali che impediscono alle imprese di muoversi con agilità. Che significa, sul fronte dei contratti di lavoro, cancellare definitivamente l'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori.

"Dobbiamo superare questo scoglio convinti e consapevoli che la flessibilità non può più essere rimandata" ha sottolineato la numero due degli industriali che ha plaudito al decisionismo con cui si sta muovendo Matteo Renzi. "C'è un lavoro importante da fare - ha precisato Mansi - non ci neghiamo che ci sono nodi su cui il paese si è arroccato negli ultimi 20 anni. Serve tempo, grande determinazione e non mi stupisce che ci siano anche grandi resistenze perché si toccano degli interessi veri".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il conducente ha chiesto di indossare la mascherina e lui ha reagito con una testata. L'episodio è accaduto a bordo di un autobus del trasporto locale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità