Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 10°11° 
Domani 12°17° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 18 ottobre 2019

Attualità sabato 13 agosto 2016 ore 15:06

La tartaruga Bia riprende il largo

La Caretta Caretta Bia torna in libertà dopo le cure avute nel centro di recupero di Talamone. Presto le tartarughe a Capalbio



ORBETELLO — Bia, la tartaruga marina ospite del centro di recupero per le tartarughe marine all’interno dell’acquario di Talamone, è stata rimessa in libertà. 

Curata e recuperata dopo il ritrovamento degli scorsi mesi, la Caretta Caretta ha ripreso la via del mare grazie alla Capitaneria di Porto che, con la collaborazione del Parco della Maremma e di Legambiente, l’ha rilasciata a largo del porto di Talamone. Il rilascio della tartaruga marina, organizzato all’interno di Festambiente, il festival nazionale di Legambiente, arriva in un momento importante per la specie marina protetta, tornata nel corso degli ultimi anni alla nidificazione nelle coste maremmane. 

Un evento straordinario ripetutosi anche nel 2016, come testimonia il recente ritrovamento di un nuovo nido nella spiaggia di Capalbio: rilevamento confermato anche dal georadar che ha scandagliato la spiaggia e ha rilevato la presenza delle uova. 

Questo conferma anche il crescente legame fra questa specie marina e il territorio maremmano, la zona più a nord del Mediterraneo per quanto riguarda la nidificazione delle tartarughe marine Europee.



Tag

Berlusconi: «Non volevo, ma sarò in piazza Lega contro il carcere per gli evasori»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Cronaca

Attualità

Cronaca