Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:56 METEO:FIRENZE22°34°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 21 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Buffon e la sconfitta dell’Italia: «Ieri un riscontro che non ci aspettavamo. Ecco cosa faremo contro la Croazia»
Buffon e la sconfitta dell’Italia: «Ieri un riscontro che non ci aspettavamo. Ecco cosa faremo contro la Croazia»

Cronaca martedì 14 marzo 2023 ore 19:10

Madre e compagno pusher del figlio minorenne di lei

carabinieri

Per le cessioni i due avrebbero coinvolto anche il fratellino del ragazzo. Sono stati arrestati in un blitz antispaccio con 8 misure cautelari



PROVINCIA DI MASSA-CARRARA — Da tempo ormai quella coppia forniva regolarmente crack al figlio minorenne di lei, 17 anni, che la consumava quotidianamente iniziando a mostrare segni di assuefazione. Non solo, perché per le consegne i due avrebbero coinvolto anche il fratellino più piccolo del ragazzo, 14 anni. 

Ed è da lì che hanno preso il via le indagini che stamani 14 Marzo sono sfociate in un blitz effettuato da 30 carabinieri della compagnia di Massa in esecuzione di 8 misure cautelari nel capoluogo apuano e una decina perquisizioni domiciliari.

Nel corso delle attività coordinate dalla procura apuana, i militari hanno potuto documentare come la coppia col supporto di altre persone acquistasse quotidianamente cocaina in polvere da diversi fornitori e poi, dopo le operazioni di 'cottura' dello stupefacente, consegnasse la sostanza al minore.

Non solo, però, perché per diversificare le modalità di consegna il gruppo avrebbe coinvolto anche il fratellino 14enne del ragazzo. I fratelli sono stati allontanati e collocati in due diverse strutture.

La coppia è stata arrestata: i due sono stati condotti nei penitenziari uno di Massa e uno di Pisa. Gli altri sei indagati, due dei quali ritenuti responsabili in concorso delle cessioni al minore e quattro di spaccio di stupefacenti ad altri, sono state applicate misure che vanno dall'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria al divieto di dimora nella provincia di Massa-Carrara.

Le misure sono state tutte notificate tranne una: uno degli indagati si è reso irreperibile. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno