comscore
Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 20°29° 
Domani 22°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 14 luglio 2020
corriere tv
Zaia: «Isolato ceppo virus serbo, è più aggressivo»

Attualità lunedì 01 giugno 2020 ore 16:48

Maturità 2020, in Toscana 82 commissioni senza presidente

foto di repertorio

Il 17 Giugno iniziano le prove ma in Italia mancano ancora 1.200 presidenti di commissione, di cui 82 in Toscana. In arrivo l'ordinanza ministeriale



FIRENZE — L'emergenza Covid ha reso ancora più difficoltosa la nomina dei presidenti delle commissioni d'esame per la maturità 2020. L'inizio delle prove, sostituite a causa dell'epidemia da un colloquio in presenza, è in programma per il 17 Giugno ma al momento il 10% delle commissioni in Italia è ancora senza presidente, con 1.200 posti ancora vacanti in Italia e 82 in Toscana.

L'elenco dei presidenti di commissione previsti per la Toscana è stato pubblicato sul portale Sidi il 20 Maggio ma su 548 docenti inseriti 82 non hanno risposto all'appello e quindi il loro posto è rimasto vuoto. Trattandosi di un problema nazionale che riguarda seppure in misura diversa quasi tutte le regioni e in particolare la Lombardia, il ministero sta predisponendo un'ordinanza che consentirà ai direttori degli uffici scolastici regionali di procedere con le nomine d'ufficio, anche in deroga al requisito richiesto dei dieci anni di anzianità di ruolo. Se questo non sarà sufficiente a riempiere tutte le 'caselle', potranno essere assegnate più commissioni allo stesso presidente.

In Toscana gli studenti che affronteranno la maturità nell'anno dell'epidemia di Covid sono circa 30.000, così ripartiti fra le province:

- Arezzo 2.875

- Firenze 7.878

- Grosseto 1.818

- Livorno 2.673

- Lucca 2.902

- Massa 1.544

- Pisa 3.130

- Pistoia 2.489

- Prato 1.782

- Siena 2.189

l colloqui d’esame potranno durare al massimo 60 minuti e si articoleranno in cinque fasi::

- discussione di un elaborato concernente le discipline di indirizzo individuate come oggetto della seconda prova scritta. L'argomento deve essere stato assegnato dai docenti di indirizzo a ciascun candidato entro il primo Giugno e gli studenti lo devono consegnare entro il 13 giugno. 

Per gli studenti dei licei musicali e coreutici, la discussione è integrata da una parte performativa individuale, a scelta del candidato, della durata massima di 10 minuti.

Per i licei coreutici, il consiglio di classe, sentito lo studente, valuta l’opportunità di far svolgere la prova performativa individuale, ove ricorrano le condizioni di sicurezza e di forma fisica dei candidati

- discussione di un breve testo, già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di lingua e letteratura italiana durante il quinto anno e ricompreso nel documento del consiglio di classe;

- analisi, da parte del candidato, del materiale scelto dalla commissione;

- esposizione da parte del candidato, mediante una breve relazione ovvero un elaborato multimediale, dell’esperienza di alternanza scuola lavoro svolta durante il percorso di studi;

- accertamento delle conoscenze e delle competenze maturate dal candidato nell’ambito delle attività relative a “Cittadinanza e Costituzione”

L’articolazione e la durata delle diverse fasi del colloquio deve essere equilibrata e deve avere una durata complessiva indicativa di 60 minuti.

La commissione dispone di quaranta punti per la valutazione del colloquio.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità