Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:45 METEO:FIRENZE15°23°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 26 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, c'è una novità e un solo vincitore: ora è il tempo della responsabilità

Arte lunedì 28 aprile 2014 ore 12:23

Nuovo allestimento per cinque sale degli Uffizi

Le stanze dedicate al Primo Rinascimento ospiteranno 44 dipinti tra cui la predella del Neroccio e il trittico del Mantegna



Nell'ambito del progetto Nuovi Uffizi riaprono alle visite le cosiddette cinque “salette” del Primo Rinascimento italiano (dalla numero 19 alla numero 23) che seguono la Tribuna fino al termine del Primo Corridoio. Le stanze sono state interamente rinnovate con l'adeguamento delle dotazioni impiantistiche, sicurezza e luci,  a cura della Soprintendenza per i beni architettonici in collaborazione con il Polo Museale.

Si tratta di un’”infilata” di sale dove si potranno ammirare 44 dipinti del Primo Rinascimento italiano suddivise in base all’area geografica culturale di appartenenza. Si potranno ammirare le opere del Quattrocento senese con la grande Pala con Madonna e santi del Vecchietta, la predella del Neroccio poi opere di Giovanni Bellini e del Mantegna


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Servizio di Serena Margheri

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le abbondanti precipitazioni hanno gonfiato i torrenti provocando esondazioni. Sul Fiume Cecina allerta massima per il passaggio della piena
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Attualità