Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:35 METEO:FIRENZE15°24°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 04 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord lancia missile verso il Giappone: le sirene d'allarme a Misawa

Attualità venerdì 12 settembre 2014 ore 16:30

Prove di distensione tra Regione e Trenitalia

Servizio di Tommaso Tafi

Nel giorno della consegna di 2 nuovi treni Vivalto alla Toscana, Rossi è tornato a chiedere garanzie sul nuovo contratto di servizio per il 2015



FIRENZE — Se Trenitalia non sarà in grado di garantire un incremento della puntualità dei treni pendolari nel tempo fino a raggiungere il 96%, la Regione applicherà alla società di trasporto su ferro multe salatissime, fino al 140% più alte di quelle attuali. Non solo: sul nuovo contratto dovrà essere messa nero su bianco una clausola che, nelle ore di punta, dia la precedenza al passaggio dei convogli dei pendolari, sui treni ad Alta Velocità.  

Se queste condizioni non verranno rispettate, la Toscana non rinnoverà il contratto di servizio con Trenitalia, che scadrà a fine 2014. Nel giorno in cui l'azienda guidata da Vincenzo Soprano ha consegnato alla Regione altri due treni Vivalto a due piani, che nei prossimi giorni cominceranno a viaggiare sulle linee elettrificate, a partire dalla Firenze - Viareggio, il governatore, Enrico Rossi, è tornato sul tema dei rapporti futuri con Trenitalia.

Entro ottobre si saprà qualcosa di più sull'accordo quadro già siglato tra Regione e Trenitalia, ma qualcosa è stato anticipato dallo stesso Rossi. La Toscana infatti, ha detto il presidente, è "disponibile anche ad aumentare lo stanziamento verso Trenitalia ma - ha spiegato - deve essere documentato che anno dopo anno la puntualità, ad esempio su una tratta dove va dall'89% al 92%, sia portata intorno a livelli che stanno fra il 94% e il 96%. Do tempo alle Ferrovie, perche' non esiste bacchetta magica, visto che il miglioramento e' una cosa continua, ma so che si puo' fare, quindi il contratto si baserà principalmente su questo".
Principalmente, ma non soltanto: l'altro punto dirimente è la precedenza che dovrà essere accordata ai treni pendolari nelle ore di punta rispetto ai convogli Alta Velocità. Ma su questo è stato l'Ad di Trenitalia, Vincenzo Soprano, ad ammonire: "Sulle precedenze il responsabile è Rfi", aggiungendo che in ogni caso nelle ore di punta una nota di servizio dell'azienda già impone la precedenza ai treni pendolari. 

In attesa del nuovo contratto, con la consegna da parte di Trenitalia dei due nuovi Vivalto salgono a 130 le carrozze a doppio piano di nuova generazione in dotazione alla flotta toscana. Entro dicembre 2014, con la consegna di altre 20 vetture, sarà completata la fornitura programmata di 150 carrozze.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A scoprire i corpi dei due, fiorentini, sono stati i carabinieri a seguito dell'allarme lanciato da una donna che non riusciva a contattarli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca