Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 01 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Cospito, in Senato scoppia la bagarre per le parole di Balboni (FdI). Il Pd lascia l'aula per protesta

Cronaca mercoledì 31 agosto 2016 ore 22:00

Multa sull'auto, deputato all'attacco del Comune

Scontro frontale fra l'amministrazione comunale e il parlamentare Maurizio Bianconi, multato per aver parcheggiato l'auto a cavallo di due stalli blu



PIETRASANTA — La multa risale al 29 agosto ed è stata elevata dopo le 21 in corrispondenza dei posti auto a pagamento disposti a lisca di pesce nella parte superiore di piazza dello Statuto.

Dopo aver trovato il verbale della sanzione sul parabrezza, Maurizio Bianconi, deputato del gruppo Conservatori e riformisti, lì per lì ha pensato di aver occupato un posto riservato ai residenti. Poi, a casa, leggendo meglio il foglietto rosa, ha capito di essere stato multato per aver lasciato l'auto a cavallo di due stalli blu. Di qui l'immediata decisione di contestarla, inviando una denuncia-querela alla procura di Lucca in cui ipotizza per chi gli ha fatto la multa "l'ipotesi di reato di falso ideologico e di truffa aggravata". Denuncia che ha pubblicato integralmente sul suo profilo Facebook.

Ma Claudio Viviani, il presidente di Pietrasanta Sviluppo, la società che gestisce i posti auto a pagamento, ha subito rispedito le contestazioni di Bianconi al mittente.

"Dal verbale e dai rilevamenti fotografici prodotti dagli ausiliari del traffico risulta che l''auto era parcheggiata in Piazza Statuto a Pietrasanta a cavallo tra due stalli blu impedendo il parcheggio di un altro mezzo - scrive Viviani in una nota ufficiale del Comune - Il deputato farà bene a pagare la multa perché quella multa è giusta. Non ha nessuna giustificazione e dovrebbe chiedere scusa a tutti i pietrasantini per la maleducazione e l''arroganza che ha usato nel suo post".

"Ci sono delle regole e vanno rispettate anche se si tratta di un deputato della Repubblica italiana. In questo caso - prosegue Viviani nella nota - non ha certo dato il buon esempio usando nel post che ha pubblicato sulla sua pagina Facebook, poi ripreso anche da alcuni media, toni e termini offensivi nei confronti di chi con onestà cerca di far rispettare le regole".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato soccorso in codice rosso con l'ausilio dell'elicottero Pegaso che l'ha trasferito d'urgenza in ospedale a Siena
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Monitor Consiglio

Monitor Consiglio

Attualità

Cronaca