Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:37 METEO:FIRENZE10°13°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 06 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, i tifosi del Marocco festeggiano il passaggio ai quarti

Attualità sabato 02 marzo 2019 ore 16:20

Fiumi di latte versati in piazza

La protesta degli allevatori si espande a macchia d'olio e arriva a Pisa: azione simbolica in piazza Vittorio Emanuele



PISA — Sono arrivati dalle provincia di Siena, Arezzo e Grosseto, ma annche da Perugia e Viterbo. Alcune decine di allevatori si sono dati appuntamento in piazza Vittorio Emanuele in segno di solidarietà con i pastori sardi, per unirsi con loro nella protesta e denunciare lo stato di crisi che vivono le aziende del settore, anche nel centro Italia.

Gli allevatori hanno portato due bidoni di latte e li hanno versati in piazza, gesto simbolo della protesta da settimane in atto in Sardegna.

Una manifestazione pacifica iniziata intorno alle 11 con l'arrivo dei primi manifestanti; bandiera dei Quattro Mori sventolata o avvolta attorno alle spalle e una richiesta: un prezzo equo per il latte, almeno un euro più Iva al litro.

A tal proposito, Matteo e Marco, due giovani allevatori arrivati dalla provincia di Arezzo tirano le somme: "Un euro più Iva significherebbe avere dignità, poter vivere e investire nell'azienda".

"Attualmente invece- spiegano gli allevatori- in Sardegna il latte viene pagato 60 centesimi al litro, nella penisola la cifra si aggira intorno agli 80 centesimi e a malapena basta per coprire i costi di produzione".

Al temine della manifestazione gli allevatori hanno allestito una tavola con i loro prodotti e avviato una raccolta firme a sostegno delle loro istanze.





Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno