Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE23°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 15 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Trump e quel «Combattete!»: il momento che cambia la campagna elettorale per tutti
Trump e quel «Combattete!»: il momento che cambia la campagna elettorale per tutti

Politica giovedì 30 gennaio 2020 ore 14:26

Occupazione sventata, elogio agli studenti Ipsar

L'Ipsar Matteotti

Alcuni alunni dell'Ipsar Matteotti hanno impedito che ex studenti occupassero la scuola. Apprezzamenti dal consigliere regionale Pieroni



PISA — "Manifesto apprezzamento verso quegli studenti dell’istituto alberghiero Matteotti di Pisa - così il consigliere regionale di Pd, Andrea Pieroni-, che hanno allontanato occupanti esterni che si erano introdotti nella scuola". 

Secondo alcune fonti, gli occupanti erano ex allievi della scuola, allontanati ieri mattina prima del suono della campanella.

"Il gesto di questi ragazzi è stato pieno di responsabilità e maturità - ha proseguito Pieroni -, perché pur riconoscendo le criticità esposte come rivendicazione per l’occupazione, hanno manifestando la volontà di salvaguardare la struttura. Già un anno fa in una occupazione la scuola fu devastata con decine di migliaia di danni. Nessuno esclude l’importanza di far sentire le proprie ragioni, in particolare in età giovanile, davanti ai tanti problemi che attanagliano la società e purtroppo la scuola, ma deve essere perseguita sempre la via civile".

L'episodio fa seguito ad altre occupazioni di scuole cittadine, dove ci sono stati gravi danneggiamenti (Danneggiamenti nelle scuole occupate).

"Purtroppo a questo giro le occupazioni hanno registrato episodi gravissimi - ha detto in proposito il consigliere dem -, come la devastazione dell’Istituto commerciale Pacinotti. Mi dispiace aver visto tutti quei danni, da cittadino e da ex Presidente della Provincia che ha investito molto nelle scuole. Ai ragazzi dico di dare priorità allo studio, di voler bene alla scuola dove vivono ogni giorno e di accrescere la propria cultura. Solo così è possibile costruire un pensiero critico per farsi un’idea di fronte alle questioni, anche politiche, che si pongono davanti alla vita. Di sicuro devastare non è il mezzo per manifestarlo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno