Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:10 METEO:FIRENZE14°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 30 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dnipro, morti due bambini nella casa distrutta dai missili: il cane resta di guardia tra le macerie

Attualità mercoledì 03 ottobre 2018 ore 13:29

Petizione contro il centro di don Biancalani

Don Massimo Biancalani

L'hanno firmata 190 residenti denunciando caos attorno al centro di accoglienza di Vicofaro. Il sacerdote: "Il quartiere è quello di sempre"



PISTOIA — Il centro di accoglienza di don Biancalani ancora una volta nell'occhio del ciclone. E stavolta a mettercelo sono stati i 190 residenti del quartiere di Vicofaro che hanno firmato la petizione presentata a sindaco, prefetto e vescovo denunciando disagi, caos, rumore, gazzarre, confusione attorno alla parrocchia. 

Tra i problemi elencati dai cittadini ci sono il disturbo alla quiete pubblica e le urla che a volte si sentirebbero arrivare dai locali del centro. Nel testo i residenti si chiedono anche perché il centro di accoglienza sia stato aperto "senza informare preventivamente il quartiere e la nostra comunità e senza considerare i disagi a cui saremmo andati incontro".

Dal canto suo il sacerdote, al quale sono arrivate anche manifestazioni di solidarietà dopo la chiusura nelle scorse settimane dei locali trovati non a norma, ha replicato spiegando che "il quartiere è il solito di sempre, abbiamo avuto due episodi dove ci hanno aggredito e noi abbiamo parlato con le tv locali e nazionali. I ragazzi sono rispettosi e lavorano".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'allerta meteo è scattata nel tardo pomeriggio e andrà avanti fino alle 7 di domani, venerdì. Ecco quali sono le zone della regione più a rischio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità