Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:40 METEO:FIRENZE18°23°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 19 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Space X, rientrati i primi turisti spaziali: l'ammaraggio della capsula al largo della Florida

Cronaca lunedì 28 giugno 2021 ore 15:06

Ossessionato da lei la perseguita senza tregua

persona che cammina nella notte

L'uomo, un fiorentino di 41 anni, non dava tregua alla ex malgrado il divieto di avvicinamento. Alla fine i carabinieri lo hanno arrestato



PROVINCIA DI PISTOIA — L'ossessione di lei, la persecuzione in un crescendo di stalking e poi di revenge porn con la violazione dell'intimità della donna attraverso la diffusione di volantini a luci rosse che la ritraevano in momenti privati. Sull'uomo, fiorentino di 41 anni, già gravava il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima con l’applicazione, per la prima volta in provincia di Pistoia, del braccialetto elettronico.

In pratica il dispositivo è in grado di segnalare sia alla vittima che alle forze dell’ordine la presenza della persona a cui è applicato a una distanza inferiore rispetto a quella prescritta. Ma a lui non è bastato. La perseguitava. Così venerdì sera i carabinieri della compagnia di Pistoia - in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale pistoiese emesso su richiesta della procura locale - lo hanno arrestato e portato nel penitenziario fiorentino di Sollicciano.

Quella dell’uomo, spiegano i militari in una nota, era diventata una vera e propria ossessione nei confronti della 39enne del Pistoiese. Nonostante il provvedimento cautelare, lui faceva di tutto pur di avere contatti con lei. Gli investigatori presumono che si sia servito di una terza persona per continuare a diffondere volantini con immagini della vittima in momenti di intimità e per recapitare nei pressi dei luoghi frequentati dai suoi familiari oggetti di dubbio gusto, con il preciso intento di offendere la sua reputazione e causarle un grave stato di ansia.

Le due denunce formalizzate dalla vittima nel mese di Giugno e le tempestive indagini effettuate dai carabinieri hanno permesso di far scattare le manette nei confronti dell’uomo, che verrà processato per i reati di atti persecutori e revenge porn.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dell'imprenditore si erano perse le tracce a Gennaio, quando si trovava in Albania da qualche mese per affari. Indagini in corso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità