Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 18 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Cronaca giovedì 04 marzo 2021 ore 10:41

Massaggi a luci rosse nel finto centro benessere

prostituta

L'attività andava sotto l'etichetta di luogo per il rilassamento muscolare. In realtà nascondeva un giro di prostituzione scoperto dai carabinieri



QUARRATA — Nel centro per il rilassamento muscolare i massaggi erano in realtà a luci rosse, con un giro di prostituzione praticata su lettini che venivano descritti come sanificati, quasi a voler rasserenare la clientela sulle misure anti contagio da Covid-19. A scoprire la casa di appuntamenti sono stati i carabinieri della stazione di Quarrata, che hanno messo i sigilli ai locali e denunciato un uomo di 46 anni con l'accusa di favoreggiamento della prostituzione.

Gli accertamenti dei militari hanno permesso di scoprire che dietro le immagini floreali a colori tenui e l'insegna apparentemente innocua di un centro muscolare rilassante si nascondeva in realtà un'intensa attività di sfruttamento della prostituzione, dove i clienti potevano ricevere varie prestazioni sessuali secondo un preciso tariffario. 

Le indagini sono scattate dopo aver individuato un via vai sospetto nell'edificio. Così, i carabinieri hanno scelto la via dell'osservazione in borghese, unita alle ricerche online sui numeri di telefono sponsorizzati nelle insegne del centro. Ne è saltato fuori che quei numeri erano collegati ad annunci erotici espliciti in cui, oltre alla natura dei servizi forniti e all'assoluta riservatezza delle ragazze, veniva particolarmente enfatizzata l'attenzione alla cura dell'igiene e alla sanificazione degli ambienti. 

Tre le donne orientali che esercitavano nel centro, utilizzando i locali per il mercato del sesso con un listino fino a 50 euro per un rapporto sessuale completo, da consegnare direttamente alle professioniste. A quel punto gli elementi c'erano tutti, e i carabinieri hanno fatto scattare l'accesso all'interno dello stabile, suddiviso in piccoli ambienti con lettini, dove hanno trovato le tre donne in abbigliamento intimo, profilattici, creme lubrificanti e contanti. Nei confronti di una di loro, sprovvista di permesso di soggiorno, sono state avviate le procedure per l'espulsione. Il locale è stato sottoposto a sequestro preventivo ed il titolare dell'esercizio, il 46enne cinese anche lui orientale, è stato denunciato per favoreggiamento della prostituzione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Controlli per il rispetto delle norme anti-covid. Le volanti della polizia sono intervenute intorno alle 21 nel locale, multe per tutti
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità