Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 19°23° 
Domani 19°27° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 22 agosto 2019

Attualità venerdì 25 gennaio 2019 ore 12:07

Tre milioni per Pronto Badante

A stabilire il proseguimento del progetto Pronto Badante una delibera presentata dall'assessore al diritto alla salute e al welfare Stefania Saccardi



FIRENZE — Quasi 3 millioni per proseguire il progetto Pronto Badante nel 2019 e 2020. E da quest'anno non si parla più di progetto sperimentale, ma di stabilizzazione degli interventi. A stabilire il proseguimento del progetto Pronto Badante, una delibera presentata dall'assessore al dirittto alla salute e al welfare Stefania Saccardi e approvata dalla giunta nel corso dell'ultima seduta. Delibera che destina al progetto 2.900.000 euro per il biennio 2019-2020.

"Il progressivo invecchiamento della nostra popolazione - dice l'assessore Stefania Saccardi - pone con sempre maggiore urgenza il problema dei bisogni degli anziani e delle loro famiglie. Noi vogliamo dare risposte che rendano meno gravoso il peso della quotidianità, prevenendo l'isolamento e l'esclusione sociale degli anziani e dei familiari che li assistono. Tra queste risposte, c'è il Pronto Badante. Alla luce degli esisti positivi ottenuti dalla sperimentazione del progetto regionale, abbiamo deciso quest'anno di stabilizzare gli interventi previsti dal progetto, per consolidare ulteriormente la qualità del nostro welfare, con politiche sociali innovative e di inclusione".

Il progetto regionale "Pronto Badante - Interventi di sostegno e integrazione nell'area dell'assistenza familiare in Toscana" è partito in via sperimentale a marzo 2015 sul territorio di Firenze e provincia e, a seguito degli ottimi risultati raggiunti, è stato poi esteso dall'anno successivo a tutta la Toscana.

Il numero verde istituito dalla Regione, 800 59 33 88 è attivo dal lunedi al venerdi dalle 8 alle 19.30 e il sabato dalle 8 alle 15. Dopo la chiamata, un operatore autorizzato interverrà direttamente all'abitazione della famiglia della persona anziana, garantendole un unico punto di riferimento.

Ottimi i risultati conseguiti alla fine delle precedenti sperimentazioni attivate su tutto il territorio regionale (1/03/2016 – 28/2/2018): sono infatti arrivate al numero verde oltre 42.000 telefonate, sono state effettuate 12.458 visite, attraverso l'intervento di un operatore autorizzato che si è recato, entro le 48 ore, all'abitazione dell'anziano, e sono stati erogati 8.360 libretti famiglia/buoni lavoro per attivare un primo rapporto di lavoro regolare con una/un assistente familiare. La terza fase di sperimentazione ha preso avvio il 1° marzo 2018 ed è tuttora in corso; e a 10 mesi dall'inizio delle attività sono arrivate oltre 10.000 telefonate al numero verde, sono state effettuate più di 5.000 visite domiciliari e sono stati erogati oltre 3.300 sostegni economici.

Il sistema di rete messo in campo dal progetto regionale Pronto Badante ha coinvolto ben 120 associazioni di volontariato, 80 cooperative sociali, 24 patronati, 19 associazioni di promozione sociale e 12 altri soggetti onlus.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità