Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:27 METEO:FIRENZE19°29°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 02 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tamberi e Jacobs i piedi sulla sedia, l'emozionante discorso ai compagni

Attualità martedì 02 giugno 2020 ore 19:50

Hai più di 37,5? Non sali sul treno AV

misurazione febbre stazione
Foto Facebook Ministero delle Infrastrutture e Trasporti

Riaprono i confini regionali e un decreto della ministra De Micheli ha introdotto l'obbligo di misurare la febbre nelle stazioni ferroviarie



ROMA — Alla vigilia della riapertura dei confini interregionali e in vista di un aumento sensibile degli spostamenti, il Ministero dei Trasporti ha pubblicato sul proprio sito il decreto con cui la ministra Paola De Micheli ha aggiornato le Linee guida per l'informazione agli utenti e le modalità organizzative per il contenimento della diffusione del COVID-19 allegate al DPCM del 17 maggio.

La principale novità è l'obbligo di misurazione della temperatura di tutti i passeggeri nelle stazioni dell’Alta Velocità ferroviaria. Nel caso sia rilevata una temperatura corporea superiore a 37,5°C non sarà consentito l’accesso a bordo del treno.

In tutte le stazioni dell’Alta Velocità, spiega il ministero, vengono introdotti ingressi dedicati ai passeggeri dei treni di AV e degli Intercity per effettuare la misurazione della temperatura corporea prima di salire.

Confermata poi all’interno delle stazioni ferroviarie, la presenza di un contingente di volontari della Protezione Civile per la gestione organizzativa dei flussi di viaggiatori, fino al 15 giugno.

Possono riprendere anche i servizi di ristorazione a bordo che erano stati sospesi: per i treni a media e lunga percorrenza vengono ripristinati con modalità semplificate per evitare il transito dei passeggeri per recarsi al vagone bar. In particolare il servizio è assicurato con la consegna “al posto” di alimenti e bevande in confezione sigillata e monodose, da parte di personale dotato di mascherina e guanti.

Tra le novità, anche un nuova prescrizione che riguarda tutti i servizi di trasporto di linea effettuati con veicoli solitamente destinati a taxi o NCC con un massimo di 9 posti: in questo caso si applicano le linee guida relative al trasporto pubblico locale.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Forte vento di libeccio e mare in condizioni critiche si sono rivelati fatali per un ragazzo che è morto nelle acque di Cala del Leone
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

QUI ambiente

Cronaca

Attualità