Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE17°34°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 14 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Soccorsi e forze di polizia sul luogo dell'attentato in cui hanno perso la vita diverse persone a Lautlingen, in Germania
Soccorsi e forze di polizia sul luogo dell'attentato in cui hanno perso la vita diverse persone a Lautlingen, in Germania

Politica giovedì 12 giugno 2014 ore 18:59

Senatori sospesi, Parrini ''No a veti e vittimismi''

Alta tensione nel Pd: 14 senatori si sono autosospesi dopo l'allontanamento deii dissenzienti Mineo e Chiti dalla commissione affari costituzionali



ROMA — La sostituzione di Corradino MIneo e Vannino Chiti dalla commissione è stata decisa dall'Ufficio di presidenza del gruppo del Partito democratico a Palazzo Madama per limitare il fronte interno del dissenso al ddl sulle riforme istituzionali. 

I 14 senatori che per protestare contro questa decisione si sono autosospesi sono, oltre a Chiti e MIneo, Paolo Corsini, Felice Casson, Erica D'Adda, Nerina Dirindin, Maria Grazia Gatti, Sergio Lo Giudice, Claudio Micheloni, Massimo Mucchetti, Lucrezia Ricchiuti, Walter Tocci, Renato Turano e Francesco Giacobbe. Corsini ha chiesto ufficialmente un necessario e urgente chiarimento prima dell'assemblea del Pd del 17 giugno.

Categorico il premier Matteo Renzi che, da Pechino, ha commentato: ''Non ho preso il 41% per lasciare il futuro del Paese a Mineo. Il fatto che Mineo parli di epurazione è stupefacente. Il partito non è un taxi che si prende solo per farsi eleggere''.

Secondo il coordinatore regionale del Pd toscano Dario Parrini i senatori autosospesi hanno ''tutto il diritto di manifestare le loro opinioni''. ''Non possono invece invocare il diritto di veto sulle riforme approvate dalla grande maggioranza del Partito democratico - continua Parrini - così come non è accettabile il vittimismo''. 

Per quanto riguarda invece le accuse di scarsa democrazia e volontà epuratrice avanzate da esponenti di Forza Italia e M5S, Parrini ha dichiarato: ''Le prenderemo in considerazione quando questi due partiti, abili ad annunciare primarie senza farle o facendole per finta,  avranno dimostrato di saper promuovere un congresso serio e di attivare un decimo della democrazia interna dei processi di selezione delle classe dirigente che il Pd ha messo in campo in questi anni''.

Solidarietà ai senatori Pd autospsesi è giunta dal consigliere regionale di Sel Mauro Romanelli.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Dario Parrini attacca i senatori autosospesi - dichiarazione

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tragico incidente nel primissimo mattino: un motociclista, dopo aver perso il controllo del mezzo, è stato investito da un'auto guidata da un 26enne
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità