Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 14 novembre 2019

Politica venerdì 08 novembre 2019 ore 12:07

Salvini vuole un sindaco per governare la Toscana

Matteo Salvini

Il senatore e leader della Lega a Palazzo Vecchio. "Mi piacerebbe un amministratore locale a guidare la Regione. A fine mese il nome del candidato"



FIRENZE — E' partito da Palazzo Vecchio l'assalto di Matteo Salvini alla Toscana in vista delle elezioni regionali di primavera. Dallo stesso palazzo perso alle scorse amministrative che hanno riconfermato alla guida del Comune Dario Nardella a discapito del candidato leghista Ubaldo Bocci, il senatore ha dettato la linea circondato da consiglieri regionali, comunali e di quartiere del Carroccio. Non un caso: "Vorrei che ad amministrate la Toscana fosse un amministratore locale - ha detto in conferenza stampa Matteo Salvini - non faccio toto nomi per ora ma il 30 novembre sarò di nuovo qui per una cena con mille persone e lì diremo il nostro candidato". 

Sul nome dato quasi per certo mesi fa di Susanna Ceccardi, ex sindaca di Cascina e ora europarlamentare, Salvini non si sbilancia: "Susanna ha fatto bene il sindaco ma non c'è solo lei. Sono certo che sia anche un'ottima europarlamentare". 

Nessuna rivendicazione, per ora, di un candidato appartenente alla Lega: "Può anche non avere una tessera di partito". Quindi la stoccata all'attuale governo regionale: "Di certo ci vorrà un assessore alla sanità con i controfiocchi perché per rimediare ai buchi e ai disastri degli altri ci vorranno almeno cinque anni". 

"Non commento le spaccature altrui", ha poi detto Salvini la cui discesa a Firenze è arrivata proprio nel bel mezzo della crisi dell'ex Ilva di Taranto che sta facendo traballare la maggioranza giallorossa, un modello ipotizzato in un primo momento anche per la Toscana: "Nessun Paese è ostaggio di un governo così incapace come quello italiano ora. Questo governo prima cade e meglio è". 

Nello specifico di Firenze, poi, Salvini non fa sconti: "Non è possibile che ci sia un perenne ritardo sui treni, sulle infrastrutture, sullo stadio e sull'aeroporto". E poi c'è la questione sicurezza: "Firenze vuole essere sicura e io voglio stare insieme ai consiglieri comunali che ogni giorno sono al lavoro su questo versante". 

Quindi l'obiettivo, anche numerico, del leader della Lega: "Oggi abbiamo in Toscana 400 amministratori, 80 solo a Firenze, un dato che fino a un paio di anni fa sarebbe stato impensabile". 

Prima della conferenza stampa Salvini, che ha annunciato un passaggio all’Isola d’Elba sempre il 30 novembre, ha chiesto un minuto di silenzio per i tre vigili del fuoco morti nell'esplosione della cascina nell'alessandrino, in concomitanza con lo svolgimento dei funerali. 



Tag

Venezia, le immagini aeree di Pellestrina invasa dall'acqua

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca