Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 04 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Pompei, nei cunicoli dei tombaroli: «Una rete tutta da esplorare»

Attualità mercoledì 14 giugno 2017 ore 11:16

Alle Scotte debutta il robot chirurgico Da Vinci

All'ospedale senese è stato effettuato con successo un innovativo intervento di cardio-chirurgia robotica mini-invasiva su un paziente di Viterbo



SIENA — La cardiochirurgia robotica ha fatto un significativo passo in avanti al policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena, impegnando l'equipe del dottor Gianfranco Lisi in un delicato intervento mai realizzato prima. Perfettamente riuscita l'operazione, consistita in una riparazione mitralica in un paziente proveniente dalla provincia di Viterbo, portata a termine lo scorso 1° giugno grazie l'utilizzo del nuovo robot chirurgico DaVinci XI

"L'intervento - ha spiegato Lisi - è stato effettuato al termine di una lunga fase di preparazione che ha coinvolto un team multidisciplinare. Si tratta dell'unico programma dedicato alla cardiochirurgia robotica attivo in Italia, una naturale evoluzione delle procedure mini-invasive cardiache che pratichiamo ormai da 10 anni".
Insieme al dottor Lisi, responsabile del programma di Cardiochirurgia Mini-invasiva dell'UOC di Cardiochirurgia diretta dal professor Paolo Paladini, hanno collaborato fattivamente all'intervento il cardiochirurgo Gianni Capannini, la strumentista Diletta Costi e i cardioanestesisti Alessandra Pastorino e Daniele Marianello, coordinati dal dottor Luca Marchetti.

Siena è l'unico centro di trapianti di cuore e di polmone della Toscana - ha commentato con soddisfazione il direttore generale AOU Senese, Pierluigi Tosi - e la cardiochirurgia robotica è un'attività di alta specializzazione che si aggiunge ai programmi di trapianto degli organi toracici e di impianto di cuore artificiale che la nostra Azienda è riuscita ad implementare negli anni”.

I complimenti all'equipe sono giunti anche dall'assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi. Che ha poi commentato: “La Toscana ha precorso i tempi, utilizzando la robotica già dal 2000, ma scegliendo anche di governarla, con un Comitato tecnico scientifico che ha il compito di dettare le linee guida per una maggiore appropriatezza d'uso, garantire la buona applicazione della chirurgia robotica e il monitoraggio dei risultati nelle vartie sedi. Abbiamo voluto fare della robotica una sorta di grande istituto, da governare come struttura unica".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono stati fatti scendere da un'auto che poi è fuggita via a forte velocità. Uno dei due è in fin di vita, l'altro ha fratture in tutto il corpo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca