Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:05 METEO:FIRENZE10°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Stupro o sesso consenziente? Alcol, chat, testimonianza. Cosa dicono i giudici che i nostri figli devono sapere

Attualità mercoledì 16 agosto 2017 ore 20:00

Addio al sopravvissuto della strage di Montemaggio

​È scomparso all'età di 96 anni Vittorio Meoni, partigiano e simbolo dell'antifascismo senese. Era l'unico sopravvissuto alla strage del 1944



SIENA — Vittorio Meoni era l'unico sopravvissuto, anche se gravemente ferito, all'eccidio di Montemaggio del 18 marzo del 1944 dove persero la vita diciannove suoi compagni, è stato presidente dell'Istituto Storico della Resistenza Senese e dell'Anpi provinciale di Siena.

Nato l'11 dicembre del 1922 da una famiglia di insegnanti visse tra Colle Val d'Elsa, città del padre, Siena, Prato e Firenze per seguire gli studi all'Università di scienze politiche dove subì ''influenza di personaggi come Giorgio La Pira. 

Più volte arrestato per aver manifestato i suoi ideali antifascisti anche dopo la notizia della caduta del fascismo, venne catturato e torturato a Villa Triste a Firenze per poi essere trasferito al carcere delle Murate. 

Una volta libero, decise di darsi alla macchia, tornando a Colle Val d'Elsa per unirsi ai partigiani e compiere le sue azioni tra Casole d'Elsa e il Montemaggio. Meoni si arruolò come volontario nell'esercito di liberazione italiano prendendo parte al Gruppo di combattimento Cremona che operava in Romagna, a fianco dell'VIII Armata Britannica. 

Vennero in seguito il trasferimento a Roma per partecipare alla Commissione di direzione nazionale del Pci, il rientro a Siena, le drammatiche giornate del '48, i processi che la Resistenza senese dovette subire, la difficile scelta di non accettare la candidatura a sindaco.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Regione ha predisposto un calendario che prevede, dal 12 al 15 Maggio, l'apertura graduale delle agende. Ma scarseggiano i posti per i sessantenni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Monica Nocciolini

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità