Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:00 METEO:FIRENZE7°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 09 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo: Morandi, Ranieri e Al Bano fanno cantare l'Ariston

Attualità sabato 14 maggio 2016 ore 11:05

No a Masterchef in Piazza del Campo

La Confcommercio chiede chiarezza sulle regole per l'utilizzo di Piazza del Campo dopo il no della Soprintendenza all'edizione senese di Masterchef



SIENA — Di sicuro per tanti è stato soprattutto uno schiaffo morale, l'edizione di Masterchef non si farà a Siena in Piazza del Campo come richiesto dalla produzione del programma TV che ha poi dirottato su Matera. 

La cittadina della Basilicata ha superato Siena anche per la candidatura della Capitale europea della Cultura 2019, uno smacco che i senesi hanno mal digerito anche perchè l'opportunità economica che ne poteva derivare dalla visibilità di un programma come Masterche sarebbe stata davvero importante per la città del Palio.

Ma l'uso di Piazza del Campo è soggetto a regole molto restrittive che stabilisce la Soprintendenza.

Molti, dal Comune alla Confcommercio hanno dunque chiesto spiegazioni per capirne meglio il funzionamento e stabilire quali eventi possono aver il nulla osta.

“Prendendo a spunto quanto successo, dobbiamo guardare avanti e fare chiarezza – sottolinea Confcommercio Siena – Vorremmo conoscere le norme, ma vorremmo anche capire in che tempi la Soprintendenza e gli organi preposti hanno dato risposta, quali sono gli aspetti su cui sono stati fatti eventuali approfondimenti: limiti di suono, fonti luminose, copyright o altro. Il no va motivato con ragioni concrete. Siamo di fronte ad una città che deve e può ripartire, che deve e può costruire il proprio futuro – è l’opinione di Confcommercio - La prima tappa è la chiarezza su ciò che Siena vuole essere davvero e dove vuole andare. Seconda tappa: la rideterminazione delle regole del gioco su questioni che riguardano tutto il centro storico.

In un passato non molto lontano questa città ha contrattato la presenza di set importanti e molto più delicati e complessi di quanto non poteva essere la registrazione di una puntata di Masterchef – conclude Confcommercio - Ci vuole attenzione e sensibilità verso proposte di questa natura, anche là dove il percorso debba concludersi negativamente. Ci vogliono soggetti capace di fare da front office, di prendersi in carico la relazione, di seguire le richieste che possono emergere. Non a caso qualche anno fa era stata avanzata l’ipotesi di definire un ufficio apposito capace di prendersi cura delle richieste che arrivano e delle proposte che possono essere avanzate. Tutto questo sulla base di un’idea, chiara, di chi siamo e cosa vogliamo. Altrimenti non potremo mai discernere davvero tra le scelte che arrivano e definire un percorso di promozione di Siena per il rilancio e lo sviluppo di tutta la città".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno