Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Atleta iraniano di MMA prende a calci ragazza che non indossa il velo

Attualità lunedì 04 marzo 2024 ore 15:35

Dopo il Covid così lievitano le code agli sportelli

persone in coda

Tra uffici anagrafe e servizi Asl in Toscana è cresciuto il numero di utenti che attendono più di 20 minuti. I dati della Cgia di Mestre



TOSCANA — Il Covid con i suoi dettami di rarefazione sociale le aveva impietosamente tagliate, ma ora rieccole: le code agli sportelli aumentano in Toscana ma non solo, sia negli uffici anagrafe che in quelli delle Asl, e a certificarlo è uno studio della Cgia di Mestre che ha comparato i dati 2022 e 2023 sul numero di cittadini che ha atteso in coda più di 20 minuti.

Impresa non semplice, che vede alcune regioni centrare il risultato di una riduzione delle file e altre - fra cui la Toscana - in cui invece le code lievitano.

"Con la fine del Covid, anche i cittadini hanno ricominciato a frequentare gli uffici pubblici e, conseguentemente, i tempi di attesa agli sportelli sono tornati ad aumentare", osservano gli esperti.

In Italia, complessivamente, "tra il 2021, anno in cui ci trovavamo in piena crisi pandemica, e il 2023, primo anno post Covid, le persone che si sono recate presso una Asl sono aumentate del 12,9% (+ 2.246.000 persone), mentre quelle in attesa da più di 20 minuti sono incrementate del 24,4% (+1.926.000 persone)", è il risultato della ricognizione.

E nelle Regioni? In Toscana il numero di cittadini che si sono recati a uno sportello anagrafe è aumentato del +10,1% fra il 2021 e il 2023, il che si traduce in due persone in più che hanno affrontato un tempo d'attesa superiore ai 20 minuti. Lo stesso dato parametrato sugli sportelli Asl registra un incremento del +7,4% (3 persone in più, media italiana +5).

Nessuno si sconforti dinanzi al fatto che invece in alcune Regioni si registra un decremento, perché non manca invece chi è messo peggio rispetto alla Toscana. Qualche esempio? In fila agli sportelli Asl dell'Abruzzo nel 2023 c'erano +11 persone rispetto al 2021, +10 in Basilicata e Veneto a testimoniare di come il fenomeno percorra l'intero Stivale da nord a sud. All'anagrafe il numero di utenti in coda è cresciuto più che altrove in Calabria (+8), Umbria (+6) e Abruzzo (+5).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno