Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 29 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il ministro Guido Crosetto canta Bella Ciao alla serata con Fiorello per il Bambino Gesù

Attualità martedì 22 luglio 2014 ore 14:33

Tramvia, le richieste di commercianti e artigiani

Servizio di Tommaso Tafi

Cna, Confcommercio, Confartigianato e Confesercenti hanno siglato un documento in cui chiedono meno tasse e incentivi per i disagi dovuti ai cantieri



FIRENZE — Si preparano 3 anni di passione per le imprese artigiane e gli esercizi commerciali disseminati lungo le strade che verranno interessate da sui ai prossimi mesi dai cantieri per la costruzione delle linee 2 e 3 della Tramvia. 
I disagi sono assicurati, ma per cercare di limitarli al massimo, le rappresentanze di categoria si sono riunite e hanno siglato un documento unitario nel quale sono elencate le misure necessarie a raggiungere l'obiettivo.

Si va dalla costituzione di un fondo per il credito alle imprese, che verrà messo a disposizione da Fidi Toscana e sarà destinato a soddisfare le esigenze straordinarie di credito di chi vorrà far fronte ai disagi causati dai cantieri. I prestiti, nelle intenzione delle categorie, dovranno essere a tasso zero e a questo dovrebbe provvedere la Camera di Commercio.

Di competenza comunale sono invece le richieste che riguardano la tassazione locale. Artigiani e commerciati chiedono che vengano azzerate per tutto il tempo dei lavori, la Tari, le imposte di pubblicità, il suolo pubblico, l'imposta di soggiorno e l'Imu chi è proprietario dell'immobile in cui svolge la propria attività.

Ci sono poi una serie di misure eccezionali: dalla realizzazione di temporary shop all'inserimento temporaneo nei mercati rionali, alla realizzazione di tensostrutture in aree limitrofe ai cantieri per dare la possibilità alle imprese di trasferirsi temporaneamente.

Ultima richiesta, quella di essere esclusi per tutto il tempo dei lavori dagli studi di settore e l'esclusione delle operazioni di accertamento fiscale da parte dell'Agenzia delle Entrate, come accaduto già in occasione dei lavori per la costruzione della linea 1.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno