Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 08 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Blanco distrugge i fiori di Sanremo e il pubblico fischia

Sport giovedì 15 settembre 2022 ore 18:40

Riscatto Martinez, la Coppa Sabatini è sua

Daniel Martinez all'arrivo
Foto di: Sprint Cycling Agency

Il colombiano della Ineos Grenadiers si rifà dopo il terzo posto del Giro della Toscana. Il finale è una sfida a cinque, con nessun italiano



PECCIOLI — Strappi e ricongiungimenti, quindi nuovi battistrada e gruppi all'inseguimento. Sin dai primi chilometri, la gara si è caratterizzata per la rapidità con cui gruppi di testa e inseguitori si dividevano e accoppiavano nuovamente, rendendo appassionante la corsa fino all'ultimo.

A 30 chilometri dal traguardo, a guidare sono in 11: Esteban Chaves, Andrea Piccolo e Christian Eiking (Ef Education-EasyPost), Aleksandr Vlasov (Bora-hansgrohe), Guillaume Martin (Cofidis), Daniel Martinez (Ineos Grenadiers), Vincenzo Albanese (Eolo-Kometa), Simone Velasco (Astana Qazaqstan), originario dell'Elba e 31° nella classifica generale del Tour de France di quest'anno, Andreas Kron (Lotto Soudal) e i due primi del Giro della Toscana, Marc Hirschi (Uae Team Emirates) e Lorenzo Rota (Intermarché-Wanty-Gobert).

Alle loro spalle, soltanto due inseguitori con uno svantaggio tra i 40 e i 30 secondi: Samuele Zoccarato, della Bardiani-CSF-Faizanè, e il colombiano Rubio Reyes della Movistar.

Un passaggio da Peccioli

Il gruppo di testa

Quando mancano circa 15 chilometri, però, è il russo Vlasov a scattare, prendendo una manciata di secondo di vantaggio sugli inseguitori. Che, negli ultimi tratti di gara, diventano 4, ovvero Chaves ed Eiking, oltre a Martin e Martinez, già in fuga per buona parte del finale del Giro della Toscana.

Primo passaggio dal traguardo

In chiusura a sinistra Egan Bernal

Il battistrada e gli inseguitori si riuniscono poi a 5 chilometri dall'arrivo. Il nuovo gruppo alle spalle, dunque, diventa quello composto da quattro italiani, ovvero Piccolo, Velasco, Rota e Albanese, ai quali si uniscono Kron e Hirschi.

A giocarsela, però, sono i 5 in avanti: sull'ultima salita, per entrare a Peccioli, è Martinez a scegliere il tempo giusto per l'attacco, che lo porta sul gradino più alto della Coppa Sabatini, riscattando la delusione del Giro della Toscana. Dietro di lui, Eiking e Martin.

Daniel Martinez a fine gara

Il podio finale

Il colombiano, grazie al primo posto di oggi e al terzo di ieri, si è aggiudicato anche la Alfredo Martini Challenge.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è risultato fatale a un uomo di 39 anni. I soccorritori giunti sul posto non hanno potuto far altro che constatarne il decesso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità