Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 22 gennaio 2020

Cronaca mercoledì 27 luglio 2016 ore 17:26

Jalal: "Gli attacchi dell'Isis mi fanno rabbia"

Jalal El Hanaoui al momento dell'arresto

Il presunto jihadista ha riferito ai suoi legali questi pensieri sui fatti recenti. Ha aggiunto che è innocente e che confida nella giustizia



PRATO — Sta aspettando di tornare a casa con il braccialetto elettronico. Ma l'apparecchio che gli consegnerebbe parte della libertà perduta non è ancora arrivato e per questo motivo Jalal El Hanaoui resta in carcere a Prato.

Il giovane, residente a Ponsacco, è accusato di istigazione alla jihad tramite social network. Jalal ha detto ai suoi avvocati Marco Meoli e Tiziana Mannocci che i recenti fatti di cronaca, da Nizza a Monaco fino a Rouen, gli provocano dolore e rabbia

Il prossimo appuntamento in aula è venerdì. Al tribunale del riesame e in quel caso verrà discussa la misura degli arresti domiciliari.



Tag

Campagna elettorale in Emilia Romagna, Toninelli sbaglia il nome del candidato M5S alla Regione

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca