Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE21°29°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 01 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La gioia di Centracchio e Giuffrida, bronzo nello judo: «Volevamo fare le ballerine»

Attualità martedì 12 novembre 2019 ore 10:07

Piantate 52 querce sul monte ferito

Il Monte Pisano rinasce ogni giorno, dopo i due disastrosi incendi di settembre 2018 e febbraio scorso. Ferrucci: "Avete fatto una cosa bellissima"



VICOPISANO — Sono state piantate nei giorni scorsi le prime 52 piantine di quercia, roverelle, alle Mandrie di Sotto, sul Monte Pisano.

A piantarle sono stati un gruppo di bambini e bambine del catechismo della parrocchia di Vicopisano. La piantumazione è avvenuta nel terreno della famiglia Frosini, famiglia che durante l’incendio di febbraio ha perso parte del bosco e ha rischiato la casa.

Gli alberi sono stati piantati con il patrocinio del Comune. Erano presenti il sindaco Matteo Ferrucci, l’assessora al Monte, Fabiola Franchi, il consigliere con delega al dissesto idrogeologico, Guglielmo Grasso.

Fondamentale la collaborazione degli operai forestali, della Regione Toscana, del coordinatore AIB-Antincendio Boschivo per la provincia e per il Monte, Francesco Drosera, del GVA-Vicopisano e di Luca Batoni, di Ficcatelo in Tasca, che ha introdotto i bambini a questa giornata.

Avete fatto una cosa bellissima, grazie a voi, alle vostre catechiste, alla parrocchia, alla Regione, a Drosera, agli operai forestali, ai nostri volontari antincendio, a Luca Batoni. Ma, lo ribadisco, i protagonisti di questa splendida mattina siete voi, e a voi, che siete il futuro, affidiamo il Monte. Crescerete insieme a queste piantine - ha detto il sindaco - e siamo certi che proteggerete al meglio loro, il bosco che nascerà, e che seguirete nel tempo, e il Monte. Non potrebbe essere in mani migliori delle vostre”.

”L’auspicio - ha detto Daniela Villani, del gruppo delle catechiste - è che iniziative simili si moltiplichino sul territorio. Sempre con la necessaria collaborazione e le indispensabili indicazioni della Regione, ovviamente. Ci auguriamo che altre persone, e altri bambini e bambine con loro, organizzino iniziative simili. Il Monte sta rinascendo e ha bisogno di noi!”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A bordo due ragazze. Tutte e 5 le persone coinvolte nell'impatto sono finite all'ospedale. L'uomo è grave. L'incidente all'altezza di una rotatoria
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità