Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:48 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 21 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Buffon e la sconfitta dell’Italia: «Ieri un riscontro che non ci aspettavamo. Ecco cosa faremo contro la Croazia»
Buffon e la sconfitta dell’Italia: «Ieri un riscontro che non ci aspettavamo. Ecco cosa faremo contro la Croazia»

Imprese & Professioni martedì 28 aprile 2020 ore 17:25

Gaming e community: quando il gioco diventa sociale

Community online, blog tematici, dirette streaming: le nuove frontiere del videogioco



TOSCANA — Uno dei grandi meriti dei videogiochi moderni, oltre a quello di averci fatto riscoprire la storia antica e aver stimolato i nostri processi cognitivi, è quello di aver aggiunto una componente sociale al classico intrattenimento. Oggi giocando nascono community online, si aprono blog tematici, si creano canali di diretta streaming in cui chi gioca interagisce con chi segue le partite e via dicendo. Comunità di appassionati che nascono anche intorno al gaming mobile, uno dei settori in maggior crescita negli ultimi anni. Per questo abbiamo selezionato proprio i giochi per smartphone che hanno sviluppato intorno a sé le maggiori interazioni tra utenti.

Impossibile non partire nella nostra speciale rassegna da Roblox, titolo che chiarisce fin dalla homepage del proprio sito ufficiale la sua mission: “unire in una piattaforma globale le persone attraverso il gioco”. Scaricandolo saremo catapultati in un mondo in cui creare nuovi giochi e condividerli con milioni di utenti. Al momento ce ne sono oltre 50 milioni disponibili per decine e decine di ore di grandissimo divertimento.

In epoca recente anche sparattutto in prima persona come Call of Duty hanno deciso di puntare sulla componente multiplayer, riscrivendo i canoni di un genere nato per giocatori singoli. Una scelta che ha pagato, quella di Activision Blizzard, brava ad allargare la modalità cooperativa anche ai capitoli meno recenti oltre a quelli più nuovi come Modern Warfare e a quelli mobile. Se siete quindi appassionati della saga non vi resta che contattare i vostri amici e creare una squadra per competere con altri gruppi composti da giocatori reali o con nemici artificiali. Nella versione per smartphone sono disponibili le modalità battle royale e quella multigiocatore 5 vs 5.

Tra gli ultimi titoli lanciati in grado di unire l'aspetto ludico a quello di condivisione sociale spicca Fun2Play, recente creazione di PokerStars in cui l'obiettivo è quello di scalare le vette delle classifiche mondiali del poker sportivo. Ma oltre a imparare l'arte delle due carte, a personalizzare il proprio avatar e a impegnarsi per costruire una carriera, i giocatori hanno un'altra possibilità: quella di sfidare avversari in carne e ossa nella modalità leghe, ognuna di esse suddivisa per livello di gioco, e condividere nelle chat dedicate le analisi delle diverse giocate effettuate.

Corse folli, veicoli divertenti e colorati e tutti i personaggi del magico mondo di SuperMario. Sono gli ingredienti del successo quasi trentennale della saga Mario Kart, riproposta e modernizzata a partire dal 2014 per Nintendo Switch e successivamente sbarcata anche sulle altre piattaforme. Tra le ultime novità aggiunte anche la modalità battaglia con cui sfidare gli avversari online e Mario Kart Tour, versione mobile disponibile su App Store e Google Play Store. Quest'ultima non ha nulla da invidiare alla “sorella maggiore” per console: è presente una sezione multiplayer in cui è possibile sfidare contemporaneamente fino a sette avversari provenienti da ogni angolo del pianeta.

Anche se non è un titolo propriamente multigiocatore, Dreams ha avuto il grande merito in questi ultimi anni di creare una vera e propria comunità di appassionati che ogni giorno si scambiano idee, creazioni e consigli. Per capirne il motivo dobbiamo però fare un passo indietro e capire come funziona l'ambizioso progetto di Media Molecule.

Dreams non è infatti un gioco in senso stretto ma una officina creativa in cui tutti gli utenti possono assemblare filmati, dipinti, statue e videogiochi, partendo da una pagina bianca e utilizzando gli strumenti messi a disposizione dal software. Un'idea rivoluzionaria ed estremamente democratica in cui il giocatore è allo stesso tempo sviluppatore e protagonista dell'avventura che crea passo passo e che può condividere all'interno della community. Per farsi un'idea dell'innovativa dinamica del gioco è sufficiente visitare il sito indreams.me in cui tutte le creazioni condivise vengono raccolte e divise per categoria. Ovviamente, oltre a film, video, musica, opere d'arte, c'è anche una sezione dedicata al multiplayer tutta da visitare e in cui scoprire alcune delle creazioni più pazze e stravaganti al mondo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno