Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 07 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Morabito, chi è l'ambasciatore «nobile» della ‘ndrangheta

Imprese & Professioni lunedì 16 maggio 2022 ore 09:45

​Come diventare oculista: quali sono i requisiti professionali

Quali sono però i requisiti e gli step da compiere per svolgere questo lavoro? Scopriamolo insieme



VOLTERRA — Diventare oculista non è di certo una passeggiata, ma permette di ottenere delle grandissime soddisfazioni a livello professionale, anche perché le prospettive di guadagno sono davvero molto interessanti. Se dunque il tuo sogno è sempre stato quello di diventare oculista, non ti conviene rinunciare proprio adesso: rimboccati le maniche, consapevole del fatto che hai davanti un futuro sicuramente ricco di gratificazioni.

Quali sono però i requisiti e gli step da compiere per svolgere questo lavoro? Scopriamolo insieme.

Laurea in Medicina e Chirurgia

Chiunque voglia diventare oculista deve innanzitutto superare il test d’ingresso per l’accesso alla Facoltà di Medicina e Chirurgia. Le selezioni sono piuttosto rigide, anche perché queste università sono tutte a numero chiuso dunque solo alcuni hanno la possibilità di frequentarle. Prepararsi per il test d’ingresso è importante, in quanto si tratta di uno scoglio che se superato consente di avviarsi verso la realizzazione del proprio sogno. Il corso di laurea in Medicina e Chirurgia ha una durata di 5 anni, più 1 anno aggiuntivo che prevede un tirocinio.

Specializzazione in Oftalmologia

Una volta ottenuta la Laurea in Medicina e Chirurgia, per diventare oculista è necessario iscriversi ad una scuola di specializzazione in Oftalmologia. Il percorso formativo dunque è piuttosto lungo, ma come abbiamo detto le soddisfazioni sono poi grandissime dunque vale sicuramente la pena investire il proprio tempo nello studio. La scuola di specializzazione in Oftalmologia ha una durata di altri 5 anni, durante i quali sono previsti però diversi tirocini formativi all’interno di strutture ospedaliere. Al termine degli studi, si deve superare un esame finale che permette di ottenere l’attestato professionale di oculista.

Apertura della Partita IVA da oculista

Una volta conclusi gli studi, è possibile cercare lavoro presso strutture ospedaliere ma potrebbe rivelarsi un’operazione alquanto complessa. Non è facile trovare impiego né nel pubblico né nella sanità privata: per questo motivo conviene mettersi in proprio, anche perché le prospettive di guadagno sono nettamente superiori. D’altronde, è importante ricordare anche che la figura dell’oculista è sempre molto richiesta, per cui non si corrono particolari rischi nel mettersi in proprio.

Per poter esercitare la libera professione è necessario aprire la Partita IVA. Fortunatamente, chi fattura ed incassa meno di 65.000 euro l’anno e possiede tutti gli altri requisiti attualmente in vigore – ben descritti in questo articolo – può avvalersi del regime forfettario e pagare solo un’unica imposta pari al 5% o al 15% del reddito imponibile.

Non bisogna farsi spaventare invece dai costi relativi alla gestione della Partita IVA, perché al giorno d’oggi esistono delle alternative low cost al classico commercialista che stanno riscuotendo un grandissimo successo e sono altrettanto valide. Conviene ad esempio iscriversi ad una piattaforma di consulenza fiscale online come Fiscozen, che propone pacchetti comprensivi di tutti i servizi (apertura della Partita IVA, dichiarazione dei redditi, modelli F24, fatture elettroniche illimitate, ecc.) a soli 299 euro + IVA all’anno per i professionisti nel regime forfettario.

Mettersi in proprio è dunque una soluzione sicuramente conveniente al giorno d’oggi per chi desidera svolgere la professione di oculista, anche perché le spese sono davvero irrisorie. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A provocare lo scoppio è stata una fuga di gas dalla bombola del forno. Ferite anche due bambine. Evacuata l'intera zona per le verifiche strutturali
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Imprese & Professioni