Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 10° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 19 novembre 2019

Cronaca sabato 06 febbraio 2016 ore 10:22

Meningite, è grave l'anziano di Ponte a Egola

L'uomo, 74 anni, è ricoverato ad Empoli per infenzione da meningococco C: è' l'11/o caso da inizio 2016. Già scattata la prima profilassi



EMPOLI — Le analisi hanno tolto ogni dubbio: l'anziano originario di Ponte a Egola ricoverato la sera di giovedì scorso fa al "San Giuseppe" di Empoli è stato contagiato dal meningocococco di tipo C. Le sue condizioni sono giudicate gravi, e la prognosi rimane riservata.

La Asl ha già avviato una prima profilassi rivolta ai familiari e agli operatori sanitari che hanno soccorso l'anziano, mentre si sta cercando di ricostruire i suoi spostamenti e la rete delle persone con cui è entrato in contatto. A quanto emerge dalle cronace locali, sembra che negli ultimi giorni l'uomo avesse frequentato assiduamente la Casa della Cultura di San Miniato Basso.

Per  assistenza i cittadini possono rivolgersi la mattina (fino alle 13) al centro direzionale di Empoli, e alla guardia medica di San Miniato nel pomeriggio (tel. 0571 9411). 

L'Asl di Empoli ha fornito anche due numeri di cellulare a cui telefonare per chiedere informazioni: 335 5216717 oppure 335 8469876.

Ecco i luoghi e gli orari frequentati dal 75enne:

- “Sala 78” di Ponte a Elsa, solo per la tombola della sera di domenica 31 gennaio dalle 21 alle 24

- Circolo “Il Sombrero” di San Miniato dal 26 gennaio al 4 febbraio: solo per chi ha avuto contatti stretti con la persona ammalata, prevalentemente durante il gioco a carte

- Bar Eni Caffè presso distributore AGIP – Via Toscoromagnola km 36 – Ponte a Egola, solo per chi ha avuto contatti stretti con la persona ammalata

Solo ed esclusivamente per chi ha frequentato questi locali in quelle date e ha avuto contatti ravvicinati (meno di un metro per almeno mezz’ora) con la persona interessata è raccomandata la profilassi antibiotica da assumere prima possibile su indicazione medica. L’invito non riguarda coloro che hanno frequentato i locali in altre date o chi non abbia avuto contatti ravvicinati con la persona interessata.

Si ricorda che il meningococco è un batterio che non vive nell’ambiente esterno né all’interno, per cui non occorre chiudere i locali pubblici che possono essere normalmente frequentati, né occorre procedere a pulizia particolare o disinfezione degli stessi.

Per la profilassi antibiotica, gli interessati possono rivolgersi al proprio medico o pediatra di famiglia, ai servizi di Guardia medica oppure al servizio di Igiene pubblica di Empoli.

Si ricorda che nei contatti di cui sopra a scopo cautelativo la profilassi dovrà essere eseguita anche se è già stata effettuata la vaccinazione contro il Meningococco C.

Dove rivolgersi :

UFC Igiene e Sanità Pubblica, via dei Cappuccini 79 – Empoli

dalle ore 08.30 alle ore15.30 dal lunedì al venerdì o all’indirizzo e-mail malinfempoli@usl11.toscana.it per informazioni ed eventuale profilassi.

Ai propri medici di famiglia nei giorni e negli orari previsti

Nel fine settimana per la profilassi rivolgersi ai punti di Guardia medica.

Per informazioni chiamare i numeri di cellulare dell'Igiene pubblica 3355216717 oppure 33584698



Tag

Bologna, rubano bancomat alle Poste e intascano un milione: 3 arresti

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità