FIRENZE
Oggi 13°20° 
Domani 14°22° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 01 giugno 2016

Cronaca mercoledì 13 gennaio 2016 ore 08:00

Delitto Olsen, c'è un sospettato

Foto da Facebook

La pr americana avrebbe trascorso le ultime ore di vita con un uomo ripreso dalle telecamere. Prende corpo l'ipotesi del tragico gioco erotico

FIRENZE — Ashley avrebbe fatto ritorno nella sua abitazione di via Santa Monaca all'alba di venerdì scorso dopo una notte trascorsa in giro per locali con alcune amiche e non sarebbe stata sola. Sull'uomo che era con lei si sta concentrando l'attenzione degli inquirenti. Gli esami tossicologici sul corpo della vittima contribuiranno a delineare meglio che cosa è avvenuto nel monolocale della per prima dell'omicidio.

Secondo quanto emerso dall'esame autoptico e fatto trapelare dagli investigatori, la donna avrebbe avuto un rapporto sessuale consenziente poco prima di morire. Ecco perché si rafforza la pista del gioco erotico finito molto male.

Oltre alle immagini delle telecamere di sorveglianza installate nel quartiere dove Ashley Olsen abitava, stanno fornendo elementi molto utili alle indagini alcune testimonianze raccolte dagli inquirenti dal giorno della scoperta del cadavere della donna nel suo monolocale dell'Oltrarno. Si tratta di amici e conoscenti di Ashley ma anche di residenti nella zona..

L'autorità giudiziaria non ha ancora messo il corpo della 35enne a disposizione della famiglia per le esequie.

Ha trovato nuove conferme l'alibi del fidanzato di Ashley Olsen, artista  42 enne dalle buone quotazioni che è stato il primo a dare l'allarme. La sua posizione è stata quindi del tutto chiarita.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca