Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12°24° 
Domani 15°19° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 21 settembre 2019

Cronaca giovedì 21 giugno 2018 ore 15:55

Due aghi per cucire nella mozzarella Mukki

LI ha trovati una ragazza mettendo in tavola il formaggio comprato in un supermercato. Richiamato un lotto di quattromila mozzarelle



FIRENZE — Si è accorta appena in tempo della 'sorpresa' contenuta nella mozzarella che stava per addentare e ha chiamato i carabinieri. Protagonista della vicenda una studentessa pugliese di 23 anni che ieri sera, nella sua casa di via Masaccio in zona Campo di Marte, ha rischiato di ingoiare insieme alla mozzarella appena acquistata anche due aghi per cucire

I carabinieri, arrivati sul posto, hanno subito sequestrato il formaggio e segnalato l'accaduto all'Esselunga, il supermercato dove era stato acquistato, al fine di procedere al ritiro dell'intero lotto di cui faceva parte la mozzarella. Si tratta, stando ai riscontri dei carabinieri, di una partita di 3.840 mozzarelle, prodotte non direttamente nello stabilimento fiorentino della Mukki a Novoli ma dalla Valcolatte di Piacenza, un'azienda accreditata che lavora per conto della Mukki. Sul totale dei formaggi, 600 mozzarelle erano state distribuite alla catena Esselunga e sono state già ritirate dal commercio. Le altre 3.240, già richiamate, erano state distribuite ad altri rivenditori. 

La donna si è accorta della presenza degli aghi quando stava per mangiare la mozzarella e, da un primo esame della confezione, non risultano buchi. Del caso si sta occupando il nucleo Nas dei carabinieri. 

Nel pomeriggio, la stessa Mukki ha diffuso una nota in cui comunica di essere in attesa di un riscontro ufficiale sulla vicenda, non essendo ancora pervenuto nella sede dell'azienda alcun "verbale o documento che ricostruisca esattamente l’accaduto".

"Al momento, non avendo elementi certi e richieste di intervento da parte delle autorità competenti, Mukki non ha dato il via ad un ritiro del prodotto - si legge nella nota - Per completezza e chiarezza dell’informazione, è necessario specificare che la mozzarella è un alimento commercializzato a marchio Mukki ma prodotto da un’azienda accreditata, la Valcolatte di Piacenza. Secondo il produttore, al lotto interessato appartengono 1.920 confezioni di mozzarella da 125 grammi. Stando ad una relazione della stessa Valcolatte, non sussisterebbero possibilità affinchè un oggetto così estraneo alla filiera produttiva della mozzarella possa finire dentro ad una confezione".

"Mukki è in continuo contatto con le autorità competenti, Nas dei Carabinieri e Asl - conclude la nota della Mukki - per collaborare al fine di un chiarimento quanto più veloce e approfondito possibile dell’accaduto, nell’interesse dei consumatori e dell’azienda stessa, nota per la salubrità dei suoi alimenti".



Tag

«Scendi, non ti voglio più!». Le nuove intercettazioni choc di Bibbiano

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca