Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 10° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 21 gennaio 2020

Cronaca giovedì 16 giugno 2016 ore 15:55

Mercato nero del gasolio a sei zeri

foto Tecnogas.it

In due anni ha guadagnato almeno un milione e mezzo di euro una banda di romeni specializzata nel furto e nella rivendita di gasolio. Più di 20 colpi



PRATO — I quattro romeni individuati dalla polizia stradale nell'ambito di un'inchiesta della procura pratese hanno un'età compresa fra i 30 e i 40 anni. L'organizzazione faceva base a Roma e i membri studiavano i colpi fin nei minimi dettagli: se ad esempio nel deposito preso di mira non c'erano camion per portare via il gasolio, ne rubavano uno e poi mettevano in atto il furto. 

Gli investigatori hanno scoperto che il carburante trafugato da cisterne e depositi veniva rivenduto soprattutto a due imprenditori, uno moldavo e uno italiano, che lo usavano per alimentare le produzioni delle loro fabbriche.

Una volta individuati, i romeni sono stati sottoposti all'obbligo di dimora con divieto di uscire nelle ore serali.

L'inchiesta è nata dopo un furto alla Nova Petroli di Calenzano: il camion con la refurtiva fu abbandonato in autostrada ma le telecamere di sorveglianza e i telepass registrarono un'Audi verde con targa bulgara usata da due membri del clan per fare da staffetta al mezzo pesante.



Gregoretti, Lega vota per processare Salvini, la maggioranza diserta la giunta, il videoracconto

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità